CronacaPrimo Piano

Mobilità sostenibile, tornano la navetta nel centro storico

Per facilitare lo spostamento all’interno del centro cittadino e per collegare le isole pedonali tra loro e con l’esterno sono state istituite due navette AMAT, la linea gialla e la linea verde, che al costo di € 0.52 permetteranno di circolare per l’intera giornata (dalle 7 del mattino alle 3 di notte) sulle linee navetta.

Il percorso della linea gialla è: PIAZZA GIULIO CESARE (capolinea)- Via Balsamo –Corso dei Mille –  Via Lincoln – Foro Umberto I° – salita Mura delle Cattive  –  Via Alloro  –  Via Aragona –  Via Garibaldi – Via Gorizia  –  Via Roma – Via Vittorio Emanuele –  Via Maqueda – PIAZZA GIULIO CESARE.

La navetta avrà una frequenza di 22 minuti dalle 7 alle 15; di 15 minuti dalle 15 alle 19.30; di 35 minuti dalle 19.30 alle 2.55

Il percorso della linea verde è: PIAZZA S. SPIRITO – Via Vittorio Emanuele –  Via Bonello – Corso A. Amedeo –  P.zza Indipendenza – Via Vittorio Emanuele – PIAZZA S. SPIRITO.

Dalle ore 21 la navetta arriverà al Parcheggio Basile.

La navetta avrà una frequenza di 22 minuti dalle 7 alle 15; di 15 minuti dalle 15 alle 19.30; di 35 minuti dalle 19.30 alle 2.40

I biglietti per le navette si possono acquistare presso i nodi Amat cittadini (Basile – Stazione Centrale – Indipendenza – Camporeale – Politeama – Sturzo – Giotto – De Gasperi – Sturzo – Via Manin, 3) e presso le rivendite convenzionate lungo il percorso delle due linee.

L’Amat ha avviato una interlocuzione con i locali del centro storico al fine di moltiplicare i punti vendita del biglietto delle navette.

“Questo servizio faciliterà la fruizione delle aree pedonali – dichiarano il Sindaco Leoluca Orlando e l’assessore alla mobilità Giusto Catania – valorizzandone le bellezze e i mestieri, riportando in primo piano il tema della riappropriazione degli spazi dall’invasione delle automobili, proseguendo il cammino verso una dimensione più umana delle aree urbane e ridando al centro storico la sua vocazione di luogo di vita, di incontro e di scambio.

La scelta del biglietto a costo ridotto, le vecchie mille lire, è un’ulteriore segno dell’impegno di AMAT e dell’Amministrazione comunale per favorire e stimolare l’uso del mezzo pubblico.”

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.