AmbientePrimo Pianoterritorio

Palermo. Presentato il piano urbano della mobilità sostenibile

 

(di redazione) Incentivare l’utilizzo del trasporto pubblico, ridurre il numero di veicoli a motore a combustione a favore dei motori elettrici, aumentare il livello di sicurezza per gli utenti deboli, aumentare il livello di sicurezza della mobilità ciclabile. Sono questi gli obiettivi generali cui punta il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS), presentato oggi pomeriggio a Palazzo delle Aquile dal sindaco Leoluca Orlando e dall’Assessore alla mobilità Giusto Catania dopo l’approvazione da parte della Giunta comunale.

Il Piano si basa si una pianificazione strategica che, in un orizzonte temporale di medio-lungo termine (10 anni), svilupperà una visione di sistema della mobilità urbana proponendo il raggiungimento di obiettivi di sostenibilità ambientale, sociale ed economica.

La strategia principale è quella di indurre un riequilibrio della domanda di trasporto tra collettivo e individuale, in modo da ridurre la congestione e migliorare l’accessibilità da e verso le periferie urbane.

Si conferma la scelta strategica dell’Amministrazione per lo sviluppo della rete tramviaria della città, con le nuove linee per le quali è stata già avviata la progettazione:
– nella pianificazione 2020-2024

TRATTA “A” (VIA BALSAMO / VIA CROCE ROSSA)

TRATTA “B” (STAZIONE F.S NOTARBARTOLO / GIACHERY)
TRATTA “C” (C.so CALATAFIMI / V. BASILE / S. F.S. ORLEANS) 2024
– nella pianificazione 2024-2030
TRATTA “D” (STAZIONE F.S. ORLEANS / BONAGIA)
TRATTA “E” (VIA CROCE ROSSA / MONDELLO)
TRATTA “F” (GIACHERY / STAZIONE F.S. VIA BALSAMO)
TRATTA “G” (VIA LANZA DI SCALEA / SFERRACAVALLO

Un ampio capitolo del PUMS è dedicato alla mobilità dolce con biciclette.
Nel Piano vengono ricordate sia le azioni già intraprese sia quelle programmate, innanzitutto con le nuove piste previste nell’ambito del sistema tramviario:

TRATTA “A” (VIA BALSAMO / VIA CROCE ROSSA) – mt 12.347
TRATTA “C” (C.so CALATAFIMI / V. BASILE /ORLEANS) mt 3.016
TRATTA “D” (STAZIONE F.S. ORLEANS / BONAGIA) – mt 5.190
TRATTA “E” (VIA CROCE ROSSA / MONDELLO) – mt 17.235
TRATTA “G” (VIA LANZA DI SCALEA / SFERRACAVALLO) – mt 4.406

A queste si affiancano la “Green way”, il percorso fra Palermo e Monreale che prevede la riconversione ad uso pista ciclabile della dismessa ferrovia a scartamento ridotto Palermo- Camporeale nel tratto Palermo-Monreale. La realizzazione del percorso ciclo/pedonale consentirà il collegamento tra la Stazione Notarbartolo e la Stazione di Monreale ed attraverserà, oltre aree urbanizzate, anche ambiti di particolare valenza ambientale/paesaggistica, con l’obiettivo di valorizzarne e qualificarne le risorse naturali e paesaggistico/architettoniche.

“L’obiettivo principale è slittare il 50% degli spostamenti urbani dal veicolo privato verso il trasporto pubblico di massa e la mobilità sostenibile – hanno commentato il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore alla Mobilità, Giusto Catania -. Questo sarà possibile soprattutto attraverso un grande investimento sul trasporto elettrico. La qualità dell’aria, la tutela della salute e la vivibilità sono alla base delle nostre scelte e le azioni previste sono parte di una visione strategica che investe sulla mobilità sostenibile. Il piano, nella sua redazione, ha visto importanti momenti di confronto e di partecipazione che continueranno con la pubblicazione del Pums e la possibilità dei cittadini di operare osservazioni. Da oggi Palermo è dotata di un piano per la mobilità sostenibile e questo consentirà di intercettare finanziamenti extracomunali da investire sul futuro della città”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.