CronacaPrimo Piano

Misilmeri, ladri sorpresi con la refurtiva: arrestati 2 giovani

Ieri notte verso le 2:15, in via Principe Amedeo a Misilmeri, i Carabinieri della locale Stazione unitamente a quelli del Nucleo Radiomobile della Compagnia hanno tratto in arresto due giovani, con l’accusa di furto in abitazione Hamza Lahlali, nato in Marocco ma residente a Misilmeri e un giovane di 17 anni, anch’esso residente a Misilmeri.

I due dopo aver consumato un furto in un’abitazione di via Principe Umberto, si erano allontanati percorrendo un sentiero di campagna parallelo a via Principe Amedeo portando tra le mani degli oggetti, particolare che non sfuggiva ad una pattuglia di Carabinieri che avendoli notati, riusciva a bloccare i due soggetti mentre altri complici, approfittando dell’oscurità, riuscivano a fuggire.

La refurtiva risultava essere un televisore al plasma da 50 pollici Samsung, un lettore dvd Amstrad, una staffa metallica per applicare la tv al muro ed un telefono cellulare Benq.

Nei pressi dell’abitazione, a seguito dell’ispezione, i Carabinieri rinvenivano,  occultati tra le sterpaglie, diversi arnesi da scasso tra cui un martello ed un piede di porco utilizzati verosimilmente dai malfattori, per scardinare la finestra da dove si erano introdotti nell’abitazione.

Il minore su disposizione della competente Autorità Giudiziaria è stato associato presso il centro di prima accoglienza Malaspina di Palermo in attesa della convalida dell’arresto, mentre Hamza Lahlali, nella giornata di ieri è stato giudicato con rito direttissimo, conclusosi con la convalida dell’arresto e la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria e rimesso in libertà.

L’intera refurtiva è stata restituita all’avente diritto, dopo aver formalizzato la denuncia di furto. Sono in corso le indagini dei Carabinieri, per accertare se i due giovani si siano avvalsi della complicità di altre persone o ancora abbiano commesso altri furti, con le stesse modalità.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.