Economia & LavoroPrimo Piano

Micron: 128 esuberi a Catania, Bianco: “L’azienda rispetti gli impegni presi”

“L’azienda rispetti gli impegni presi”. È fermo il sindaco di Catania Enzo Bianco dopo la decisione comunicata a Roma dai vertici della Micron di mettere in mobilità 500 persone in tutt’Italia, 128 delle quali nello stabilimento di Catania.

“Domani – ha spiegato il vicesindaco Marco Consoli, che ha rappresentato l’Amministrazione al tavolo convocato dal Governo – partiranno le lettere di licenziamento, anche se noi, così come il governo e i sindacati, giudichiamo Inaccettabile la proposta di Micron di attivare questo tipo di procedura senza aver prima avviato un confronto con le parti sociali e le istituzioni. Ecco perché Il governo ha convocato un nuovo tavolo per il 28 gennaio”.

“Purtroppo – ha commentato Bianco – i segnali preoccupanti che avevamo riguardo alla possibilità di una riduzione drastica di personale sono stati confermati. Esistono importanti finanziamenti europei per la micro e nano elettronica e ci saremmo aspettati dall’azienda piani per rilanciare lo sviluppo e salvaguardare l’occupazione. L’Amministrazione comunale continuerà dunque a battersi strenuamente a fianco dei lavoratori per far mantenere all’azienda gli impegni presi promuovendo interventi in campo nazionale, regionale e locale”.

Nel corso della riunione è stata verbalizzata la richiesta del sindaco Bianco di far svolgere a Catania “una trattativa con Regione, sindacati e vertici di Micron e St Microelectronics”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.