Politica

Micciché: “Storpiature giornalistiche. Stop a interviste senza testimonianza video”

Gianfranco Micciché (foto internet)

“In questi ultimi due giorni, da quando sono stato nominato Sottogretario alla Presidenza del Consiglio, molti giornalisti della carta stampata mi hanno contattato per un’intervista. Mi spiace, a onor del vero, dover constatare quanto ‘l’ardore giornalistico’ di chi scrive spesso finisca per trasformare un ragionamento esteso e complesso in una sintesi semplicistica e fuorviante”. Così il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianfranco Micciché, sul suo blog.

“Determinate affermazioni, estrapolate così dal contesto, – spiega Micciché – sono storpiature giornalistiche e offrono il fianco a polemiche strumentali che non avrebbero alcuna ragione di esistere in presenza di una completa e corretta informazione. In base a tali premesse, considerato il momento delicato per il Paese e constatata la presenza di persone all’interno dei partiti che sperano nella caduta del Governo, – conclude Miccichè – al fine di evitare ulteriori strumentalizzazioni comunico formalmente agli organi di stampa che non rilascerò più alcuna intervista che non sia accompagnata da una ripresa video dell’intera conversazione”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.