Economia & LavoroPrimo Piano

Messina. Associazioni di categoria, sindacati e Irsap insieme per rilancio aree industriali. Nasce tavolo permanente

Associazioni di categoria, sindacati e Irsap insieme per invertire rotta nelle aree industriali della provincia di Messina.

Si è tenuta martedì nella sede operativa Irsap di Messina, presso la zona industriale Larderia, la riunione istitutiva del tavolo permanente tra associazioni di categoria, Irsap e sindacati.

Il tavolo permanente nasce per raccogliere e promuovere nelle sedi opportune tutte le istanze e le esigenze provenienti dalle aziende insediate, dal mondo produttivo e del lavoro che operano nelle aree industriali dell’Irsap di Messina.

Il tavolo nasce per affrontare le tematiche di sviluppo dell’area e risolvere le problematiche contingenti che riguardano la sicurezza e il decoro delle aree industriali, facendosi parte attiva presso tutte le istituzioni locali, regionali e statali, che hanno competenza su infrastrutture e servizi.

Ad aprire i lavori è stato il presidente dell’Irsap, Alfonso Cicero. Presenti alla riunione i rappresentanti delle associazioni di categoria, Ivo Blandina e Mario Bonarrigo di Confindustria Messina, Alberto Palella presidente di Confesercenti, Costantino Di Nicolò di CNA, Alessandro Allegra per Confartigianato, Debora Colicchia presidente di Legacoop, Lillo Oceano segretario generale della Cgil per la provincia di Messina, Tonino Genovese segretario generale Cisl, accompagnato dai segretari delle federazioni edili, chimici e metalmeccanici, Carmelo Catania segretario della UIL, oltre a diversi imprenditori e operatori della zona industriale. Il presidente Cicero era affiancato dai dirigenti avv. Dario Castrovinci, ing. Enrico Burgio e ing. Salvatore Giammusso e dai funzionari Irsap di Messina.

Tra i temi posti sul tavolo, le associazioni di categoria hanno segnalato la manutenzione e pulizia degli assi viari, l’ampliamento delle aree produttive, il pieno impiego degli opifici e dei terreni disponibili per nuovi insediamenti produttivi. Il “tavolo permanente” sarà inoltre operativo nel rapportarsi con i comuni, l’Anas e gli enti a cui compete di mantenere efficienti le infrastrutture e le strade.

Il tavolo ha affrontato anche la delicata tematica dei fondi PAC, che il governo nazionale potrebbe ritirare alla Sicilia. Fondi a valere dei quali l’Irsap ha già redatto i progetti esecutivi del Po-Fesr 2007-2013 per importanti infrastrutture. 2 milioni e 255 mila euro nella zona industriale di contrada D’Archi, per il collegamento tra la zona industriale e l’asse viario. 1 milione e 850 mila euro per il completamento delle opere di urbanizzazione dell’agglomerato di San Pier Niceto, e 2 milioni e 600 mila euro per la riqualificazione e messa in sicurezza degli assi viari della zona industriale di Milazzo.

“Un incontro utile ad analizzare le diverse problematiche insistenti nelle aree industriali della provincia peloritana, e individuare metodi condivisi e strategie operative per risolverli”, ha sottolineato Ivo Blandina, presidente di Confindustria Messina. “Diventa necessario dare operatività ad un  confronto permanente con l’Irsap, indispensabile non solo a ridurre le distanze ed ascoltare le esigenze delle imprese, ma anche a rendere coerenti le strategie per realizzare le necessarie politiche di sviluppo nel più breve tempo possibile”, conclude Blandina.

Per il segretario generale della Cisl di Messina, Tonino Genovese, il tavolo permanente “diventa fondamentale per il confronto e il monitoraggio. Serve una radiografia delle aziende presenti e delle aree, se in uso o ricollocabili, a partire dalla degradata area di Giammoro dove il problema è quello di mantenere l’esistente, capire quali interventi si possono realizzare e la tempistica. Il nostro auspicio – ha concluso il segretario generale della Cisl Messina – è quello di attrarre nuovi investimenti, realizzare nuovi insediamenti e creare nuova occupazione”.

La Confesercenti ha paventato la possibilità di ampliare l’agglomerato industriale di Larderia mentre la CNA ha proposto un censimento dei capannoni realmente nella disponibilità dell’Irsap, per provvedere all’ insediamento di nuove imprese.

Il Presidente dell’Irsap, Alfonso Cicero, ha sottolineato il primo importante risultato ottenuto ieri: “Insieme, associazioni di categoria, sindacati e Irsap intendono invertire la tendenza che negli anni ha visto un lento e inesorabile degrado delle aree industriali ex Asi. Il tavolo permanente rappresenta un’assunzione di responsabilità che consente di avere uno strumento operativo fondamentale”. “L’Irsap – prosegue Cicero – farà la sua parte fino in fondo, mettendo a disposizione delle aziende insediate il personale e i dirigenti, promuovendo le istanze del mondo produttivo e del lavoro nei tavoli istituzionali, assumendosi l’impegno di effettuare una programmazione coerente con le indicazioni che proverranno dal tavolo”.

Il gruppo di lavoro si è quindi spostato nell’area di Giammoro per un sopralluogo nell’area industriale e una visita ad alcune aziende insediate terminata nel pomeriggio.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.