Primo Piano

MESSAGGI DI AMORE SULLA TOMBA DI GIOVANNI FALCONE NEL GIORNO DI SAN VALENTINO

(di redazione) Tanti messaggi di affetto, di riconoscimento e di “Amore vero ” senza ma e senza se, sono stati indirizzati dagli studenti del parlamento della legalità internazionale e multietnico a Giovanni Falcone e posati sulla sua lapide che custodisce il corpo dilaiato con il tritolo della mafia datato 23 maggio 1992.

A guidare l’iniziativa e gli alunni e alunne arrivati da tutte le nazioni a palermo e che all’Istituto Superiore Francesco ferrara hanno trovato accoglienza e cultura , ci ha pensato il professore Nicolò Mannino che precisa “Si parla tanto di amore “usa e getta ” e non della gratitudine dell’amore “sacrificio “.

 

 

Noi oggi , nel giorno di san Valentino, abbiamo dato vita a un semplice gesto che porta un contenuto ampio. Dire Grazie col cuore a un “Uomo ” che non ha abbandonato Palermo “per Amore ( come ebbe a ricordare Paolo Borsellino nel giugno del 92 alla biblioteca comunale di palermo ricordando l’amico Giovanni ) e noi “abbiamo un grande debito e lo paghiamo gioiosamnete”.

Tanti disegni posati sulla sua tomba da studenti palermitani, dalla tunisia, dal ghana, dalle mauritius tutti accumunati da un solomessaggio “L’Amore non si prova si dimostra e si incide su fogli di gratitudine “.

La basilica di san Domenico è vuota., gli studenti e le studentesse guidati dal professore Nicolò Mannino arrivano nel più religioso silenzio. Si sosta in silenzio.

Si prega in modo personale e poi si fa corona a Giovanni come poer dire “Nesssuno ti farà più del male. Nessuno ti farà più morire e saltare in aria. Loro hanno il tritolo dell’odio noi la penna e il foglio per incidere parole d’amore.

Fatti concreti che non stanno adividere i volti, i colori della pelle, la religione che si professsa. Nicolò Mannino lo dice a chiare lettere “L’Amore è l’Amore e non divide ma unisce. Giovanni come del resto tutte le vitttime della violenza va ricordato con e per amore al di fuori delle giornate di circostanza.

Noi siamo qui per dirgli un “grazie di Cuore ” e in lui lo diciamo a chi ama lo Stato, tutela la democrazia e fa sacrifici per cantare Verità e Giustizia “. Noi stiamo dalla parte della vita- dicono i giovani parlamentari venuti ai piedi della tomba di giovanni Falcone – e nessuno potrà uccider la nostra voglia di giustizia e la bnostra sete di Pace. mentre tutto fa silenzio noi siamo qui a fare corona a Giovanni per dirgli “Ti Amiamo” come tu ci hai amati dando la vita per questa terra. Perchè l’ìamore quando è vero continua a vivere nel cuore degli Onesti “.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.