PoliticaPrimo Piano

“Meridionali ai forni crematori”, la frase non è della leghista Galli

Foto internet

Da qualche ora circola sul web un manifesto politico raffigurante il volto di Donatella Galli, esponente della Lega Nord, affiancato da un testo altamente diffamatorio, “Io sono una BASTARDA leghista e me ne vanto. Voglio che il Vesuvio e l’Etna facciano una strage di meridionali. I meridionali sono per me come gli Ebrei erano per Hitler e vanno messi nei forni crematori”.

A prima vista potrebbero sembrare parole della leghista, tanto che molti utenti commentano in modo aspro l’accaduto, offendendo ripetutamente la Galli.

Ma ripercorrendo la vicenda, si scopre che la frase che le è stata attribuita è in realtà un brutto scherzo. Un gioco che costerà caro al colpevole, dato che la Lega Nord ha già contattato i legali.

“La Lega Nord ha chiesto ai propri legali di denunciare tutti coloro che stanno diffondendo via Internet, accostati al simbolo della Lega Nord, frasi deliranti mai scritte né pronunciate da alcun nostro esponente – scrive Matteo Salvini, segretario della Lega in Lombardia, in un comunicato stampa. Essendo già risaliti ad alcuni degli autori di queste squallide falsificazioni – continua – annunciamo fin da oggi che chiederemo risarcimenti per centinaia di migliaia di euro, che verranno poi devoluti in beneficenza.”

La rabbia degli utenti comunque non è completamente immotivata. Qualche giorno fa nella pagina Facebook della leghista si leggevano queste parole “Forza Etna, forza Vesuvio, forza Marsilii”. Il tutto seguito da una denuncia presentata da Angelo Pisani, presidente dell’ottava municipalità di Napoli.

Federica Raccuglia

Tags
Moltra altro

Federica Raccuglia

Ho 22 anni, sono fieramente palermitana, attualmente in terra romana. Sono laureata in "Giornalismo per uffici stampa" e attualmente frequento il corso magistrale in "Editoria e comunicazione" presso Tor Vergata (Roma). Collaboro dal 2010 con quotidiani sia online che cartacei, tra cui il Giornale di Sicilia e Il Moderatore.it. Sogno di diventare una giornalista.

Articoli Correlati

18 commenti

  1. L’autore di quella vignetta IGNOBILE è Andrea Vanacore. Lo ha confessato in alcuni post pubblicati nel newsgroup it.politica. Riporto tanto per la cronaca storica.

  2. Scusate, la cosa è stata smentita è stato appurato che la cosa è stata ideata da altre persone e che sono state individuate e denunciate, io lavoro con meridionali e con Veneti ci sono persone squisite da entrambe le parti e persone da evitare, le mie ferie le faccio in Puglia dove ho dei VERI amici e sono LEGHISTA cosa vuol dire Vincenzo di Napoli …. TI FACCIO UN LAVORETTO ???? dovremmo anche noi ragionare come te ???? se si continua così sai dove andiamo a finire, si devono isolare gli IGNORANTI a prescindere dalla provenienza, ripeto che le frasi non dette sono state immediatamente SMENTITE !!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. E pure corri il rischio che “possano sembrare”, chi schiaccia, invidia o disprezza, il meno forte non è mio amico.

  4. Rabbrividisco a leggere certe opinioni,sono in disaccordo ma riconosco purtroppo ke sono la feccia d’Italia sanno solo piangere , le ragazze (bellissime)per partorire devono solo fare parti cesarei altrimenti soffrono troppo però ke clima e ke sole

  5. una riflessione che sottopongo al vostro parere riguarda la nascita della MacroRegione : credo sia un’ottima idea e spero che sarà realtà. Se fosse Stato , sarebbe il primo al mondo , in tutto : produzione consumi qualità della vita. L’Italia avrebbe dovuto agevolare una certa quale indipendenza del territorio che va dal Nord-Ovest al Nord-Est , da Bologna in su. Sarebbe un traino formidabile per il resto del Paese. Immaginate di confinare con la Regione più ricca del mondo . Penso che debbano trattenere tutto il ricavato delle imposte . Le ridurrebbero immediatamente e farebbero pagare metà delle imposte attuali. E noi al Sud ? Noi FINALMENTE saremo obbligati a eleggere persone ONESTE per il governo del territorio. Gente pagata il giusto per le nostre tasche.
    Per il bene nostro e dei nostri figli cancelleremo l’uso della raccomandazione che ha portato i peggiori di noi nell’amministrazione pubblica, del clientelismo etc.etc.
    Nessuna Paura : abbiamo il più bel Territorio del Mondo per vivere di TURISMO , quello VERO fatto di orari liberi 24hNOSTOP , Casinò,
    Aeroporti economici, (come tantissimi nel mondo dove fanno turismo) Droga legalizzata o liberalizzata (il PORTOGALLO CI INSEGNA ) insomma in modo che sia sottratta alle mani della criminalità così emergerà il denaro oggi prodotto a NERO ed Esentasse come la prostituzione legalizzata e tassata, come in Austria Germania etc. Immaginate il risparmio di carceri non più piene di spacciatori , e questi costretti a trovarsi un lavoro per vivere , informatevi del grande successo avuto in Portogallo, con il 50% di drogati in meno etc.
    Grande Agricoltura e Agroalimentare nel nostro Sud , e sono le produzioni giuste per un Turismo che dura tutto l’anno . E con i Casinò e la formidabile ospitalità che solo i mediterranei offrono , la squisita CUCINA , finalmente trasformeremo l’economia del nostro SUD. Sempre che sostituiamo i lazzaroni che ci hanno amministrato finora . E quelli della MacroRegione saranno ottimi Turisti .

  6. dedicare più di una risatina alle battute di una come la galli di desio e/o di altri come lei significa non essere meridionale e figlio della Alma Mater Mediterranea. La Lega di Salvini sicuramente non é colpevole di avere codesti iscritti più della DC con Misasi De mita Antoniozzi Colombo Bisaglia Andreotti Rumor Donat Cattin , o l’attuale PD con Franceschini Rosi Bindi…e così via con PDL M5S etc.
    Io dico ai veri Terroni : Siate Felici dell’esistenza di gente come la galli , é grazie a loro che abbiamo avuto e abbiamo tanto successo fuori dal Sud .

  7. Jack se voi del nord avete più senso dell’umorismo di noi meridionali i gatti abbaiano e cani miagolano, quindi la prossima volta pensa bene a cosa devi scrivere, in ogni caso alla leghista sarebbe da farli far una bella doccia nel Vesuvio a parer mio, poi se riesce ci racconterà l’esperienza 😉

  8. veramente la parte che non si vuole staccare è proprio il nord e non a caso.
    la loro ricchezza si è basata sullo sfruttamento delle risorse della Sicilia e del sud italia.
    il tanto decantato parassitismo meridionale l’hanno creato proprio loro in maniera tale che loro diventassero gli unici produttori in italia e noi fossimo costretti a comprare il loro prodotti da due soldi che all’estero nessuno avebbe mai comprato.

    SICILIA INDIPENDENTE!!!

  9. Il nord è più ricco e produce di più perchè per 150 anni quasi tutti gli investimenti pubblici sono stati dirottati li per cui ci sono più strade ferrovie ed aereoporti , e se ci sono realtà produttive di successo, alla prima occasione sono trasferite al nord.
    Esempio:

    http://denaro.it/blog/2012/11/15/aerei-daffari-made-in-pozzuoli-il-velivolo-hi-tech-atterra-in-cina/

    Il risparmio del sud, frutto tra l’altro delle rimesse degli emigrati, mano d’opera a buon mercato per il nord, viene sistematicamente dirottato dalle banche per finanziare il nord.

    La secessione si può fare solo se ci si riporta alle condizioni al momento dell’unità d’Italia, quando il tesoro del Regno delle due sicilie contribuì per 2/3 alle casse del nuovo stato unitario , quando il prodotto inteno del sud non era inferiore a quello del nord, quando le maggiori aziende metallurgiche si trovavano al sud (chiuse per volere del ministro proprietario dell’Ansaldo, allora piccola fabbrica di Genova) quando l’agicoltura di qualità del sud non era ancora stata affossata dalle politiche nord centriche, quando la criminalità organizzata al sud era solo un fenomeno marginale nella città di Napoli (prima che ai camorristi fosse affidato l’ordine pubblico da Garibaldi), quando gli italiani che emigravano all’estero erano solo settentrionali.

    Volere la secessione dal sud dopo averlo saccheggiato per 150 anni si commenta da solo: prendi i soldi e scappa.

  10. parole sagge Carlo…la domanda è appunto perché una parte del Paese vorrebbe la secessione e l’altra no? Forse perchè c’è una forma di parassitismo in cui il nord si vede volatilizzare i soldi che versa nel pagamento delle tasse??
    La risposta è BASTA!! Il nord deve trattenere sul territorio il 75% del ricavato dalle tasse e non più solo il 33%…e poi ci stupiamo se le scuole cadono a pezzi, le strade fanno schifo e c’è sempre più criminalità…sicuramente queste affermazioni uno del sud le interpreta a modo suo in quanto vorrebbe dire che il nord non è più disposto a mantenere il meridione.

  11. A giudicare dalle aspre reazioni contrapposte che episodi come questo suscitano, non si può negare che esistano due Italie che convivono nell’illusione di essere un tutt’uno, pur detestandosi profondamente a vicenda. Curiosamente, però, una si staccherebbe subito, ma l’altra non ne vuole sapere per mera convenienza…

  12. ok, è una consigliera e certe cose non dovrebbe dirle ma è pur sempre una persona e ci ha scherzato un po’ su…quante volte sentiamo provocazioni rivolte agli abitanti del Nord?? forse noi del nord abbiamo più il senso dell’umorismo e non ce la prendiamo. In qualunque caso leggendo i commenti a quella foto emergono frasi molto più razziste

  13. Una che parla così, non ha ne famiglia ne figli, fossi suo figlio mi buutterei io nel vulcano, perchè di sicuro “una” così NON ha CUORE ne per una eventuale famiglia ne per un figlio!!!!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.