Scuola & Università

Meno corse per l’AST, disagi per gli studenti pendolari

Un automezzo dell’AST

 

Inizio dell’anno scolastico con grandi disagi per gli studenti pendolari siciliani. L’Ast, azienda siciliana trasporti che rappresenta da ormai piu di mezzo secolo un elemento portante del trasporto pubblico nella Regione Sicilia, ha evidenziato gravi problemi economici. Ogni anno da settembre a luglio l’azienda fornisce agli studenti diverse corse che collegano i comuni siciliani con la città piu vicina, nella maggior parte dei casi con Palermo. A causa della mancanza di fondi l’amministrazione regionale ha tagliato il budget per il trasporto pubblico portandolo da 222 milioni di euro a 177 milioni.

La scelta da parte dell’amministrazione è dettata dal “patto di stabilità” e a questo si aggiunge anche il fatto che l’azienda ed anche altre aziende private concessonarie delle corse scolastiche non hanno più fondi per anticipare i costi dei servizi. La Regione quindi tagliando i fondi ha costretto le aziende a tagliare i servizi. Attualmente infatti le aziende di trasporto hanno dichiarato di essere in grado di fornire solo il 10% delle corse e quindi questo non basta, considerando che all’Ast si conterebbero 144 tra linee urbane ed extraurbane disponibili, ma che quindi non potranno essere utilizzate. Giovanni Vella , coordinatore di Codici Sicilia Centro per i diritti del cittadino, dichiara: “In un momento di crisi come il nostro, dove il costo del carburante è lievitato, non si può pensare ad un taglio di questo genere; ciò risulta devastante per l’economia delle famiglie.” e continua: “ Ancora di piu l’amministrazione regionale non si pone nei bisogni dei cittadini, aggravando ancora di piu le loro tasche, per questo motivo sollecitiamo le amministrazioni.”

                                                                                                                                                                                                                                                                                               COMUNICATO STAMPA

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.