CronacaPrimo Piano

Maratona a Palermo, un atleta muore d’infarto

Maratona. Foto Internet

In una domenica piovosa di Novembre le strade di Palermo sono protagoniste della diciottesima maratona internazionale. Quella che doveva essere una giornata all’insegna dello sport e del benessere, per la famiglia di Vincenzo Mutoli si è trasformata in una domenica di lutto.

L’uomo, podista palermitano, che stava partecipando alla maratona, si è accasciato nel tratto di via Libertà , tra via Torrearsa e via XII Gennaio colpito da un infarto. Mutoli era uno sportivo, un atleta dell’associazione Fiamma Rossa , ma il suo cuore non ha retto. È stato portato d’urgenza all’Ospedale Villa Sofia dove però è arrivato morto.

Il percorso della maratona si snoda lungo tutta via Libertà, piazza Politeama, via Ruggero Settimo, via Maqueda, Corso Vittorio Emanuele dai Quattro Canti fino a Porta Nuova, piazza del Parlamento, piazza Indipendenza e ritorno ai Quattro Canti. L’itinerario continua fino alla Stazione centrale per poi tornare indietro fino al punto di partenza, il Giardino Inglese.

La gara non è stata sospesa, ma in segno di lutto è stata annullata la cerimonia di premiazione.

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha dichiarato: “Ho appreso con grande dolore della morte dell’atleta Vincenzo Mutoli durante la maratona e, come è ovvio che sia, non ho ritenuto di dover fare alcun commento per quella che è e rimane una tragedia.

Nel leggere le dichiarazioni rilasciate da un responsabile del 118, che accusa il Comune di presunte negligenze nell’organizzazione dell’evento, non posso che ricordare da un lato che il Comune non ha alcuna responsabilità nell’organizzazione della manifestazione e dall’altro che, per quanto mi è stato riferito ed è stato annunciato ieri alla partenza della gara, lungo il percorso erano stati installati decine di defibrillatori, affidati a personale esperto e qualificato chiaramente e facilmente identificabile da un palloncino.

Siamo tutti addolorati per questa tragedia e credo che nessuno dovrebbe permettersi dichiarazioni gravi e gratuite in cerca di sensazionalismi”.

 Giada Mercadante

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Un Commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.