PoliticaPrimo Piano

Marano: “Crocetta evita il confronto”

Giovanna Marano Foto Internet

“Dispiace dover sottolineare ancora una volta l’assenza di Rosario Crocetta ad un pubblico dibattito per poterci confrontare dinanzi agli elettori”. È questo l’amaro sfogo di Giovanna Marano, candidata alla Presidenza della Regione di Sel, Idv e Federazione della Sinistra, per la mancata presenza dell’ex eurodeputato, sostenuto da Pd e Udc, al dibattito previsto a margine del congresso regionale della Fiom tenutosi a Palermo.

“L’ho ribadito più volte – prosegue Marano – e continuo ad infierire: fuggire al confronto rende questa campagna elettorale surreale, distaccata, totalmente affidata alla copertura mediatica. Addirittura Crocetta ha disertato due incontri in questi due giorni. Anche questo contribuisce a creare una maggiore distanza tra i cittadini e la politica, con la gente che non vuol più saperne nulla e che sceglie di non votare come forma di dissenso”.

Passando ai temi programmatici, Marano ribadisce l’impegno al progetto “LiberaSicilia” quale patto di governo coi siciliani, mettendo in evidenza le strategie economiche per le imprese: “Le idee che proponiamo rappresentano una forma discontinuità rispetto al malgoverno che la nostra isola ha subito negli ultimi 10 anni. Idee nuove e facce nuove con proposte reali che purtroppo sfuggono all’attenzione mediatica che si focalizza invece su temi effimeri.

La Sicilia – sottolinea – non è mai stata autorevole riguardo alle politiche industriali: fondi europei scarsamente o per nulla utilizzati, scarsa sostenibilità ambientale, clientelismo e malaffare. Di pari passo bisogna adeguare e potenziare le infrastrutture, privilegiando i mezzi di trasporto per il commercio, come quelli marittimi, che garantiscono un impatto ridotto sull’ambiente”.
Infine, Marano redige l’identikit del candidato ideale: “Per governare bisogna essere normali, guidati da un rigido codice etico e morale. E bisogna dire basta a sprechi, rinunciando a indennità e privilegi. Dare l’esempio cominciando ad utilizzare i mezzi pubblici”.

Marco Cirincione

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.