Sport

Maran: “Questo è il mio Catania, andremo a Firenze per fare una buona partita”

Allenatore Del CT Maran (foto presa da Internet)

E’ un Maran sereno quello che si è presentato ieri in sala stampa per rispondere alle domande dei giornalisti. Il clima emotivamente tranquillo, lontano dalle tensioni che precedono gli impegni agonistici, ha permesso al tecnico di rispondere a domande che spaziavano dalle sensazioni riguardanti le prime due partite di campionato disputate, alla prossima partita del Franchi, nella quale gli etnei saranno ospiti della Fiorentina.

“La buona partenza che abbiamo avuto non toglie nulla a quello che è un concetto fondamentale: dobbiamo migliorare. Aldilà dei quattro gol subiti, io faccio una valutazione globale: non c’è qualcosa da rivedere in difesa, al centrocampo o in attacco, ma dobbiamo lavorare per migliorare nel complesso. Ciò però non nasconde quanto di buono abbiamo fatto”, ha detto l’allenatore dei rossazzurri. “Oltre al risultato quello che mi lascia soddisfatto e che mi fa ben sperare è il fatto che non siamo mai rimasti a guardare, abbiamo sempre cercato il risultato con grande personalità, cercando di essere noi stessi gli artefici del nostro destino”, ha proseguito.

“Credo che ogni allenatore porti delle proprie idee e il fatto che giochiamo con lo stesso modulo non significa che siano le stesse dello scorso anno. Mi darebbe fastidio se non avessi risultati, ma sono contento del lavoro svolto finora e sono sicuro che la squadra ha già una sua identità, diversa da quella del campionato passato, per cui andrò avanti per la mia strada, come ho fatto fino ad ora. Lodi in nazionale? Lo conoscevo, ma allenarlo mi rende ancora più convinto che Francesco possa ambire a questo traguardo e non credo che il fatto di non giocare in una squadra di prima fascia possa penalizzarlo. Prandelli ha già dimostrato di dare spazio a tutti, indipendentemente dal club di appartenenza.

La partita con la Fiorentina? Non sarà una sfida facile. Loro si sono molto rinforzati e sappiamo che andare a giocare lì non sarà semplice, ma questo ci deve servire da stimolo, ci deve dare la voglia e la convinzione di poter andare a Firenze e disputare una buona partita”, ha concluso.

Alle 15 il Catania è sceso in campo per un test amichevole contro il Comprensorio Normanno, formazione di Serie D. La partita si è conclusa con il punteggio di 4-0, davanti a tantissimi tifosi che hanno gremito l’intera tribuna del centro sportivo di Torre del Grifo. La formazione paternese ha disputato un ottimo primo tempo, che il Catania ha chiuso in vantaggio solo grazie ad una sfortunata autorete di Savonarola, al 9’. I rossazzurri hanno però accelerato nella ripresa andando a segno con Castro al 6’, Doukara al 13’ e Lanzafame al 43’. Per l’occasione Maran ha schierato i giocatori che non sono stati impiegati da titolari nella gara contro il Genoa. Queste le formazioni che sono scese in campo:

Catania (4-3-3): Frison (1’st Terracciano); Potenza (30’st Augustyn), Spolli, Rolin, Capuano; Izco, Salifu, Ricchiuti (33’st Paglialunga); Castro (33’st Keko), Morimoto (44’st Bellusci), Doukara (15’st Lanzafame).

Comprensorio Normanno (4-4-1-1): Spezia; Pasqualicchio (Cocuzza), Scalia, Orefice, Caldarella; Savanarola, La Marca, Zumbo, Barberi; Mandarano; Mastrolilli.

Nella ripresa l’allenatore Pippo Strano ha cambiato interamente la formazione, dando spazio a: Di Benedetto (Vecchio, Gulisano); Orefice (Scapellato), Cristaldi, Cocuzza, Malvuccio (Amore); Truglio, Di Mauro, La Marca (Leanza), Maimone; Mandarano; Torcivia.

Il prossimo allenamento si svolgerà Venerdì pomeriggio a porte chiuse.

Paolo Guagliardito

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.