Cronaca

Mangia cibo avariato. Ragazzo quasi paralizzato

Gravissimo in ospedale per aver mangiato cibo avariato. È accaduto a Davide Nestola, studente al primo anno di Ingegneria Informatica al Politecnico di Torino. Il ragazzo è quasi completamente paralizzato a causa di un’infezione da botulino contratta dopo aver mangiato delle rape sott’olio fatte in casa dalla mamma.

Dopo aver pranzato il ragazzo si è messo a studiare, ma solo verso le 20 ha avvertito i primi sintomi, come nausea, vomito e problemi alla vista. Ha creduto a un virus intestinale, ma vedendo le sue condizioni peggiorare ha chiamato la guardia medica. Solo allora, dopo una dettagliata visita, Davide è stato condotto con urgenza in un ospedale torinese per cercare di intervenire quanto prima. Ma ormai le sue condizioni erano gravi: la stessa notte del ricovero ha avuto una crisi respiratoria.

Ora il ragazzo è in prognosi riservata, tenuto dai medici in coma farmacologico con una paralisi generale in tutto il corpo. Il batterio Clostridium Botulinum è fonte di grave avvelenamento alimentare soprattutto nel caso in cui si consumino preparati a base di carne o conserve contaminate. È una delle sostanze più tossiche conosciute fino ad ora, le cui spore si riproducono e moltiplicano all’interno degli alimenti conservati in modo non idoneo. Una volta ingerito, questo batterio porta a una progressiva paralisi muscolare, a volte anche dei muscoli respiratori, in quanto agisce sul sistema nervoso e alle volte provoca anche la morte, se l’intervento di soccorso non è tempestivo.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.