Cronaca

Mafia, maxi sequestro a tre esponenti di clan palermitani

Foto internet

La Guardia di Finanza di Palermo, in esecuzione di due provvedimenti della sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Palermo, ha sequestrato a Cosa Nostra beni per un valore complessivo di circa 3,3 milioni di euro, intestati fittiziamente a persone insospettabili.

Tra i beni sequestrati: un’attività di commercio all’ingrosso di carta, appartamenti a Borgo Vecchio, sontuose ville con vista mare, autovetture di grossa cilindrata, conti correnti, vasti appezzamenti di terreno, e un negozio di abbigliamento a Carini.

I tre soggetti, ai quali sono state sequestrate le proprietà, erano già sottoposti anche a misure di prevenzione di carattere personale e avevano già riportato condanne per i reati di associazione mafiosa, rapina ed estorsione ai danni di imprenditori, riciclaggio di denaro sporco, aggravati dal favoreggiamento mafioso.

I tre finiti in manette, di età compresa tra i 51 e i 57 anni, appartenevano alle famiglie mafiose di Borgo Vecchio e Carini.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.