PoliticaPrimo Piano

M5S, Venturino fuori dal movimento. “Sarà lui stesso a dimettersi”

Palermo. Antonio Venturino, vicepresidente dell’Assemblea regionale siciliana, è fuori dai giochi. Appartenente allo schieramento Movimento Cinque Stelle, Venturino tramite un ultimo comunicato stampa si pone fuori dal movimento portato avanti dai grillini. «Prendiamo atto dell’atteggiamento di Antonio Venturino che di fatto lo pone fuori dal Movimento 5 Stelle. Venturino ha infatti violato una delle regole fondanti del Movimento: la restituzione, con rendicontazione, delle somme eccedenti i 2500 euro più rimborsi spese». Infatti il vicepresidente Ars non restituisce parte degli emolumenti dal mese di febbraio e inoltre ha restituito circa 13 mila euro rispetto ai 30 mila rispetto ai colleghi del Movimento. Dopo una intervista rilasciata da Venturino, a quanto pare, le ragioni della rottura non sarebbero solo ed esclusivamente di natura economica ma anche politica.

«Se il problema, infatti, non fosse solo, o soprattutto, di natura economica – dicono le parole dei grillini nel comunicato – Venturino avrebbe la possibilità di dimostrarlo a noi e, soprattutto, ai cittadini, ricominciando a restituire parte del suo stipendio per alimentare il fondo del microcredito per le imprese, cui lui ha sempre detto di credere».

«Il Movimento – parla Venturino nell’intervista – non ha una strategia. E se ce l’ha, è davvero difficile da comprendere. All’indomani del successo elettorale del 25 febbraio, la gente si aspettava molto da noi. E invece siamo rimasti alla protesta. Invece di dialogare con il Pd, con il quale si poteva concordare un programma di riforme, abbiamo consentito a Berlusconi di rilanciarsi».

Venturino, che ricopre la più alta carica eletta relativa al M5S in Italia, chiede l’abbandono prima che arrivi direttamente l’espulsione dal gruppo. Le divergenze tra il vicepresidente e i grillini potrebbero riguardare le decisioni prese in Parlamento, ma soprattutto la non volontà che l’onorevole sembra avere nel restituire lo stipendio di 2.500 euro. Antonio Venturino, che esercitava la professione di attore teatrale e mimo prima di ricoprire tale carica politica, probabilmente finirà nel gruppo misto.

Inoltre i grillini aggiungono «gli avevamo già chiesto di effettuare i bonifici con la restituzione dei soldi, sapeva che si stava praticamente auto escludendo dal movimento. Ma non ha voluto sentire ragioni. Ma probabilmente neanche lo espelleremo. Sarà lui stesso a dimettersi. Gli chiederemo anche di dimettersi da vicepresidente dell’Ars, ma dubito che lo faccia».

 

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.