Cinema-Teatro-MusicaPrimo Piano

Lucina Lanzara: concerto spettacolo al Golden

Interessante e ben costruito il concerto offertoci martedì da Lucina Lanzara che ha cantato e raccontato del grande autore De Andrè con una sapiente carrellata dei brani piu’ famosi  scritti dall’artista nel corso della sua carriera.

Lucina con aria sbarazzina e un po’ monella ha intrattenuto il suo pubblico con fare da vera artista un po’ cantante e un po’ fantasista dimostrando una padronanza scenica dote di una preparazione altamente sperimentata  in tanti concerti dalla stessa tenuta sia  in Italia che all’estero.La cantante  capitanava un splendida formazione orchestrale che ben sosteneva le sue risorse canore .

Di rilevanza la partecipazione da GUEST di  Giovanni Mattaliano al clarinetto che ha partecipato alla elaborazione  degli arrangiamenti dei brani di De Andre’.e ancora il sempre bravo al contrabbasso  Massimo Patti da sempre  in linea musicale con i grandi interpreti che di volta in volta ha accompagnato nelle fortunate tournee’. Tra le piu’ importanti quella con Katia Ricciarelli al seguito della Orchestra Mediterranea.

Segnaliamo con  interesse lo spirito musicale di  Benedetto Basile che con il suo flauto traverso ha accarezzato  le note espresse dal canto della Lanzara. Bravo alle percussioni Michele Piccione con buone prestazioni alla chitarra battente , alla batteria e ai tanti strumenti etnici adoperati.

Tutti hanno collaborato a che le atmosfere  fossero rese  suggestive e pregne di quei sentimenti che sempre ispirarono il famoso cantautore. Ricordiamo la particolare partecipazione di Massimo Massaro  Sigillo ottimo coequipier della moglie Lucina Lanzara che ha condotto lo spettacolo partecipando  con stile  e con la sua voce convincente allo stesso concerto.

Cattiva e insignificante la partecipazione dei SEIOTTAVI che avrebbero potuto meglio essere impegnati nell’evento. Ricordiamo che la produzione e’ della Fondazione Zonta  che si presta all’operazione quale  impresariato  con lo scopo di raccogliere fondi  per un non meglio comprensibile progetto salute.

Non si e’ assolutamente gradito la chiamata sul palco degli esponenti della stessa fondazione e i ringraziamenti a boutique  fornitrici di abiti e accessori per la Signora Lucina Lanzara. Buona la scena arricchita da luci  molto raffinate  e significative. E’ Tornata a vivere  l’anima fragile di Fabrizio de Andre’.

PAOLO SANTORO 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.