Primo Piano

Luca Argentero e Myriam Catania da Giglio In per presentare nuova collezione Mia D’Arco

Giovedì 30 ottobre, da Giglio In di via della Libertà 44, dalle ore 18,30, appuntamento con una delle coppie più belle e fascinose dello spettacolo, per la presentazione della nuova linea di abiti, borse e gioielli Mia D’Arco.

Lui è Luca Argentero, attore italiano sulla cresta dell’onda, uno dei protagonisti più interessanti del panorama nazionale. Lei è Myriam Catania, passata dalla fiction “Carabinieri” dove ha conosciuto il marito, al ruolo da protagonista in “Io No”, toccante pellicola firmata dalla famiglia Tognazzi-Izzo, di cui fa parte essendo figlia di Rossella, nota doppiatrice e attrice.  Ha lasciato il segno anche nel fortunato film “Che sarà di noi” di Silvio Muccino.

Tanta arte davanti alla macchina da presa si è trasformata in un marchio che punta ad inserirsi nel pret-a-porter di lusso con uno stile tra l’onirico e il feticista, sottolineato dall’aderenza delle tute, dalla prevalenza del nero e dalle tante catene e metalli, e persino, un anello porta sigaretta. Mia D’Arco è nato nel 2013, dalla fusione tra la Inside Productions di Luca Argentero, già affermata nel settore  cinematografico, e la passione per la moda delle sorelle Myriam e Giulia Catania. Si avvale anche della creatività di Valerio Lupi Cherubini e Gabriele Litta di studio Dreamonio. Ingresso ad inviti, ritirabili da Giglio fino ad esaurimento.

Mia D’Arco per una donna da palcoscenico e, per l’inverno, la Catsuit, tuta di pelle aderente, è il capo icona

Mia D’Arco cerca di ridefinire i confini della provocazione traendo spunto da quello che conosce meglio: la donna da palcoscenico. Sfacciata, provocante, sicura di attrarre gli sguardi, e  di essere al centro dell’attenzione, invidiata, desiderata, ma allo stesso tempo a suo agio ed elegante, perché il contesto sociale in cui si muove ha delle regole che lei conosce. Abiti che giocano con le trasparenze e le sovrapposizioni, tessuti che si fondono con pellami materici e metallo valorizzando il corpo femminile. Jersey impalpabili, liquidi, rivestono corpi sensualmente androgini, timidi, ma sexy, pervasi di un’atmosfera decadente, neo-chic, bohemienne. Si rivolge ad una donna giovane, idealmente compresa tra i 25 e i 40 anni.

Per l’autunno-inverno 2014-15, Mia D’Arco si presenta con una capsule collection di 22 pezzi una selezione di accessori, gioielli e capi di abbigliamento tra cui la Catsuit, una tuta che avvolgendo il corpo lo esalta e lo modella. Tra i materiali, il cupro una fibra di cellulosa effetto velluto, seta finissima, pelli di razza e squame di alligatore su cui vengono modellati i gioielli in ottone laminato, contaminati da incrostazioni minerali. La distribuzione in Sicilia è affidata a Giglio Piazza Mordini, 3 90141 Palermo.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.