EsteriPrimo Piano

Sandy colpisce ancora: cancellata la maratona di New York

Foto internet precedente edizione

La maratona di New York, in programma domenica 4 novembre, è stata cancellata per la prima volta nella storia in oltre quarant’anni.

Le ferite afflitte alla città, appena sei giorni fa, sono ancora aperte.

Se in un primo momento l’evento era stato confermato dal sindaco di New York Michel Bloomberg, dopo crescenti pressioni della città, ancora devastata dalle conseguenze dell’uragano Sandy, lo stesso sindaco ha ceduto e annullato la maratona.

Per tradizione la manifestazione, alla quale si erano iscritti in 50 mila, avrebbe toccato tutti e cinque i quartieri di New York, con uno sfondo palesemente in contrasto con lo spirito della maratona. Alcuni avevano già in programma di disertare la corsa per distribuire cibo e vestiti agli sfollati.

Bloomberg considerava questa un’occasione di unità e riscatto della città dopo l’alluvione, ma con molte zone ancora senza elettricità, sott’acqua e con i trasporti non tutti ancora usufruibili, si è visto costretto a tirarsi indietro dopo poche ore.

“Anche se la maratona non avrebbe distolto risorse dagli sforzi di soccorso, è chiaro che è diventata fonte di controversia e divisione – afferma, infatti, Bloomberg – La maratona ha sempre unito la città e ci ha ispirato con storie di coraggio e determinazione. Non vogliamo che siano gettate ombre sull’evento e sui suoi partecipanti e per questo abbiamo deciso di cancellarla”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.