Economia & Lavoro

Lo Stato sblocca 40 miliardi per saldare i debiti della PA

Foto internet

Per ripianare il debito dello stato con le imprese, il governo prevede di sbloccare 20 miliardi nella seconda metà del 2013 e ulteriori 20 miliardi nel corso del 2014.

E’ quanto si legge in una nota di Palazzo Chigi e confermato anche dal premier uscente Mario Monti, aggiungendo che lo Stato “può pagare perché la disciplina di bilancio è faticosa, ma rende: questa ha un risvolto benefico anche per l’economia reale.” Inoltre, per consentire agli enti territoriali di onorare i propri debiti è previsto anche “un allentamento dei vincoli del Patto di stabilità interno per consentire l’utilizzo degli avanzi di amministrazione disponibili”.

Il ministro del Tesoro Vittorio Grilli spiega la proposta di decreto legge che potrebbe essere varata da questo Governo o dal prossimo: “La proposta è quella di aumentare il nostro debito potenziale di 20 miliardi per ciascun anno, nel 2013 e nel 2014, per creare la disponibilità di cassa per pagare le spese. Lo sforzo è giustificato dal fatto che tale innalzamento del debito è importante per stimolare l’economia: l’obiettivo per il 2014 è di recuperare l’1,3 %, mentre quest’anno il Pil calerà dell’ 1,3%.”

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.