Spazio Libero

Lettera a Crocetta. Nello Russo: “Vergognosa spartizione di 25 mln di euro”

Crocetta. Foto Internet

Riceviamo e pubblichiamo la seguente lettera aperta indirizzata all’ On. Rosario Crocetta, Presidente della Regione Sicilia, e all’Assessore allo Sport Dott.ssa Michela Stancheris da parte del Prof. Nello Russo, Presidente dell’Orizzonte Catania

Caro Presidente,

ho il piacere di informarLa, qualora Lei non lo sapesse, che ancora una volta per la città di Catania e per la Sicilia è arrivato l’ennesimo titolo conquistato dall’Orizzonte Catania, che nello scorso mese di Aprile ha conquistato la sua terza Coppa Italia e in questi giorni si accinge a disputare i Play-off scudetto, che si concluderanno a Civitavecchia nel week-end del 17-18 Maggio 2013.

Nello stesso tempo, mi corre l’obbligo di evidenziare ancora una volta le grandi difficoltà finanziarie che affliggono la nostra e le altre poche società sportive dilettantistiche di vertice che sono rimaste nella nostra isola. Le sponsorizzazioni, infatti, sono sempre più risicate, gli Enti locali non riescono più a dare nessuna solidarietà, così pure la Regione con le sue leggi scarsamente alimentate.
Però, si sperava che questo club potesse essere preso in considerazione per l’inserimento nella tanto discussa Tabella H. Ancora una volta non è avvenuto! Una sola società “fortunata” continua ad essere privilegiata. Nulla di personale contro la stessa.

Diciannove titoli nazionali, otto Coppe dei Campioni, una Supercoppa Europea, tre Coppe Italia, la presenza di oltre cento atlete che negli anni hanno fatto e continuano a far parte dei quadri della nazionale italiana di pallanuoto femminile non hanno consentito la concessione di tale “premialità”. L’inserimento della nostra e di altre società importanti nella Tabella “H”, la quale può essere considerata certamente la più grande spartizione di contributi “illegali” (25 milioni di euro provenienti dalle tasse pagate da tutti i contribuenti) della Regione Siciliana, voluta da pochi e subìta da molti, non è stato minimamente preso in considerazione!

E’ chiaro che dopo quest’ultima spartizione il nostro, al pari degli altri club titolati della regione nel campo della pallanuoto maschile e femminile, non si limiterà a segnalare genericamente tale sperequazione. Anzi, si è già avviato un procedimento legale nei confronti della Regione Siciliana e di quanti hanno provocato tale “illegalità”, mirato all’annullamento della Tabella H.

E’ stata avviata per vie legali la giusta protesta, nostra e delle altre società di pallanuoto regionali, resa nota al Commissario dello Stato, Prefetto Carmelo Aronica, al nuovo Presidente del Consiglio, On. Gianni Letta, e al Ministro per l’Economia, On. Fabrizio Saccomanni.
Caro Presidente, Gentile Assessore, molte aspettative nascevano dall’avvento di una nuova Amministrazione. Pensavamo che potessero trovar vita una nuova giustizia e un nuovo legittimo rispetto nei confronti delle vere società che praticano sport nella regione siciliana. Pia illusione! Non è stato preso in considerazione nessun provvedimento mirato al sostegno delle società sportive e tanto è anche testimoniato dalla precedente assegnazione dell’Assessorato allo Sport a persona totalmente ignorante di fatti sportivi e dei suoi problemi.

Però, la speranza è l’ultima a morire, dopo un periodo di rodaggio speriamo ancora che la Regione possa riprendere a marciare nel modo più corretto incontrandosi con Enti, Istituzioni e Società sportive per programmare il salvataggio e il rilancio dello sport siciliano, partendo da un concetto irrinunciabile: il sostegno economico, anche se modesto, basato su titoli meritocratici e di giustizia sportiva!

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.