CronacaPrimo Piano

Leghista razzista su Facebook: “Verona gioca in Africa!”

Leghista razzista su Facebook. Foto Internet

Ha scatenato reazioni indignate ed inevitabili il triste commento di Massimo Bessone, consigliere comunale di Lega nord e Pdl, su di una foto postata su Facebook, in cui si documentava l’arrivo della squadra del Verona a Palermo (stasera si gioca il match valido per il secondo turno di Coppa Italia allo stadio Renzo Barbera).

Il consigliere, immemore delle recenti vicende che hanno visto esponenti della Lega coinvolti in uscite sempre legate al “razzismo” e che ne hanno ormai connotato l’appartenenza ad una fazione mai troppo “aperta” come quella della Lega nord (sempre sui social network, ricordate Donatella Galli e i suoi incitamenti ai vulcani del Sud?), sulla pagina Facebook di Hellas Verona Style ha dichiarato: “È la prima partita in Africa per la nostra squadra!”.

Com’è facile immaginare, le reazioni non si sono fatte desiderare, anzi, adesso la pagina di FB resasi teatro e palcoscenico di oscenità razziste, è diventata la valvola di sfogo di tantissimi utenti del Sud e di Palermo in particolare. Era inevitabile, si è sfociati nel turpiloquio e, di contro, in una sorta di campanilismo tutto meridionale (che, beninteso, non nasce spontaneo ma è indotto dalle parole sempre poco felici dei leghisti). Ovviamente, la città scaligera, che non può essere racchiusa nelle parole di un consigliere forse troppo maldestro nei commenti (per usare un eufemismo e cercare di alleggerire i toni), è stata dipinta come la sede di Giulietta, ma una Giulietta in versione hard: la madre di tutte le meretrici, disponibile a scendere giù per il proprio desiderio sessuale e, a soddisfarsi col…Cannolo.

Queste solo alcune delle reazioni sfociate sulla suddetta pagina di Facebook, vi invitiamo a visitarla per capire come un intervento poco felice possa scatenare l’inferno. Nella speranza che i veronesi recatisi qui a Palermo non ne paghino le conseguenze. A quel punto, Bessone, avrebbe ben altro sulla coscienza.

Ignazio Cusimano

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.