Primo PianoSport

Lega Pro. Super Trapani, il Milazzo strappa un pareggio

Pallone Lega Pro. Foto Archivio

Confortante bilancio per le squadre siciliane impegnate nel campionato di Lega Pro: in Prima Divisione il Trapani demolisce un timido Sudtirol – con un grande Madonia – mentre nel girone A della Seconda Divisione il Milazzo riesce a conquistare un sudato pareggio contro i lombardi del Renate.

TRAPANI – SUDTIROL (4-0)

 Il Trapani si impone in maniera indiscutibilmente netta contro il malcapitato Sudtirol. Grande prestazione degli uomini di Roberto Boscaglia che, con un sontuoso 4-0, agguantano la terza posizione in classifica con 18 punti, a pari merito con la Virtus Entella.

L’estremo difensore granata Nord rimane praticamente inoperoso per l’intero arco della gara. Ad aprire le danze per il Trapani ci pensa Madonia che al 19′ riceve un ottimo assist di Abate e insacca in rete. L’assalto trapanese porta, dieci minuti dopo, al raddoppio con la doppietta personale di Madonia che trasforma un rigore assegnato per atterramento di Mancosu dal portiere tirolese Marcone. Negli ultimi minuti della prima frazione di gara il Trapani sfiora il terzo gol con Abate e Mancosu.

La ripresa è dominata sempre dalla compagine di Bosaglia che al 60’ trova il terzo gol con Abate che conclude una bella azione di rimessa dei granata. Il Sudtirol è inebriato dalle trame offensive dei granata che sfiorano il poker con Romeo e Caccetta. La quarta marcatura per i padroni di casa arriva al 75′ con il neo entrato Docente. In una partita largamente dominata, il Trapani mostra un ottima organizzazione di gioco e si lancia al terzo posto in classifica.

I due allenatori mostrano, a ragione, sentimenti contrastanti. Così Roberto Boscaglia: “Nella ripresa, nonostante le condizioni pessime del terreno di gioco per la pioggia, la squadra ha creato tanto mostrando la propria superiorità; la difesa schierata a quattro non ha mai permesso di tirare in porta ad un avversario molto forte. E’ certamente un Trapani in crescendo, che ha fatto tutto bene sotto ogni punto di vista.” Ammette, invece, la sconfitta Stefano Vecchi, allenatore del Sudtirol: “C’è sicuramente poco da commentare, il Trapani ha vinto meritatamente. Venivamo da un periodo positivo che cercheremo di riprendere mercoledì in una gara da recuperare. Credo che in questo campionato, come in quello scorso, il Trapani sarà uno dei protagonisti.”

Il tabellino

TRAPANI:Nordi s.v., Lo Bue 7, Paglairulo 7, Rizzi 7.5, D’Aiello 6.5, Spinelli 6.5 (77′ Pirrone 6), Basso 6.5, Caccetta 7, Abate 7.5 (68′ Romeo 7), Madonia 8 (74′ Docente 7), Mancosu 7. All.: Boscaglia.

SUDTIROL: Marcone 4, Iacoponi 5, Martin 5, Uliano 5 (65′ Bertoni), Tagliani 5.5, Bassoli 5, Fink 6, Bontà 5.5, Maritato 5.5, Branca s.v. (34′ Tenderini 5), Thiam 5 (60′ Pasi 5). All.: Vecchi.

RETI: 19’, 30’(rig) Madonia, 60’ Abate, 75’ Docente.

RENATE – MILAZZO  (0 – 0)

Ottimo punto esterno per il Milazzo di Tudisco che sembra avere trovato un equilibrio di gioco, non senza difficoltà, anche in trasferta. I neroazzurri del Renate cercano in tutti i modi di portare all’attivo i tre punti ma, complice la sfortuna, ne è scaturito un pareggio privo di reti. Al 5’ la difesa mamertina traballa ed il brianzolo Gaeta per poco non ne approfitta davanti a Tesoniero. Passano pochi minuti ed è il Milazzo a rendersi doppiamente pericoloso con un tiro da lontano di Suriano e con una conclusione al volo di D’Amico bloccata da Santurro.

Sempre Suriano si rende pericoloso ma la coppia lombarda Gavazzi – Santurro, dopo qualche tentennamento, allontana la minaccia. La partita viaggia su buoni ritmi ed il Renate si fa pericoloso con un palo di Zanetti ed una conclusione insidiosa di Gaeta. Giunti quasi alla conclusione della prima frazione di gioco il Renate recrimina: il tentativo di cross da parte di Brighenti viene deviato in rete da Strumbo. Il gol viene però annullato dal guardalinee per una sospetta posizione di fuorigioco di Zanetti. Nel recupero i mamertini si rendono pericolosi in area renate ma D’Amico non arriva a toccare la sfera lanciata da Suriano con un insidioso cross.

Nella ripresa il Renate si butta in avanti a cercare il gol della vittoria ma la giornata non sembra sorridere ai brianzoli:  Brighenti colpisce di testa e Tesoniero devia la sfera sul palo interno per poi bloccarla sulla linea di porta. In un primo momento l’arbitro, giudicando che la palla avesse oltrepassato la linea, concede il gol seguendo il braccio sinistro del guardalinee indicare la metà campo. I mamertini protestano vivacemente e il direttore di gara, dopo un consulto, decide di non assegnare la marcatura ai lombardi. Renate su tutte le furie. Ottimo pareggio per il Milazzo che sale a quota sette punti. Brighenti (RE) e Tesoniero (MI) migliori in campo.

Simone Giuffrida

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.