Sport

Lega Pro. Pareggia un buon Trapani, il Milazzo perde in dieci

Pallone Lega Pro. Foto Archivio

PAVIA – TRAPANI 2-2

Un ottimo Trapani ottiene un buon punto contro il Pavia di Roselli dopo essere andato per due volte in vantaggio ma, a dirla tutta, avrebbe, ai punti, meritato senz’ altro la vittoria.

Con questo pareggio gli uomini di Boscaglia rimangono in zona play-off, quarti in classifica a 19 punti.

Nel primo tempo il Trapani si fa pericoloso con Mancosu e Madonia che impegnano severamente Kovacsik. La gara subisce una svolta con l’espulsione di D’Orsi per doppia ammonizione che lascia il Pavia in dieci uomini. Il Trapani attacca e nell’ultima azione della prima frazione di gara trova il vantaggio con Mancosu, abile a sfruttare al migliore dei modi un cross di Rizzi.

Nella ripresa il Trapani continua ad attaccare, soprattutto con una conclusione di Abate. Passano dieci minuti e il Pavia, inaspettatamente, pareggia: fallo in area di D’Aiello, espulso, e calcio di rigore trasformato da Berretta. Pareggio e parità numerica ottenuta dalla squadra piemontese. Ma anche in dieci uomini il Trapani non molla.  Mancosu subisce fallo e Basso è impeccabile dagli undici metri. Si abbassano i ritmi ed è il Pavia ad approfittarne con Statella che, a dieci minuti dalla fine, acciuffa il pareggio per il Pavia.

Il tabellino

PAVIA: Kovacsik, Ferrini (50′ Lussardi), Turi, D’Orsi, Meregalli, Zanini, Statella, La Camera, Cesca, Beretta (85′ Meza Colli), Di Chiara. A disposizione: Teodorani, Losi, Bracchi, Radoi, Romano. All.: Roselli.

TRAPANI: Nordi, Lo Bue, Rizzi, Pagliarulo, D’Aiello, Spinelli (65′ Tedesco), Basso, Caccetta, Abate (83′ Docente), Madonia (62′ Filippi), Mancosu. A disposizione: Morello, Pirrone, Gambino, Romeo. All.: Boscaglia.

ARBITRO: Lanza di Nichelino (Ponzeveroni-Larotonda)

MARCATORE: 46′ pt Mancosu(Tp); 60′ Berretta(rig.)(Pa); 69′ Basso(rig.) (Tp), 80′ Statella (Pa)

NOTE – Espulsi: D’Orsi, D’Aiello

 

MILAZZO – SANTARCANGELO 1-2

Il Milazzo di Tudisco cerca di continuare la striscia positiva – almeno di prestazioni – delle ultime uscite ma il Santarcangelo non glielo permette. Sconfitta meritata per i mamertini che, nel proprio stadio, non hanno regalato ai tifosi una buona prestazione anche per via dell’inferiorità numerica che ha condannato i siciliani per più di ottanta minuti. Da registrare l’eurogol di D’Amico. Andiamo alla cronaca.

Attacca subito il Santarcangelo che al 10’ minuto propizia un calcio di rigore con Anastasi che viene steso in area di rigore da Strumbo, espulso per fallo da ultimo uomo. Lo stesso Anastasi spiazza Tesoniero e porta in vantaggio gli ospiti con il suo settimo gol in campionato. Il Milazzo reagisce con Lewandowski che va vicinissimo al pareggio con un calcio di punizione di poco a lato. Anastasi da un lato e D’Amico dall’altro cercano in più occasioni di impensierire il portiere avversario, invano.  Ma allo scadere del primo tempo il Milazzo pareggia con un gol capolavoro di D’Amico: splendida rovesciata contro la quale Nardi ha ben poco da fare. 

Nella ripresa il Santarcangelo sfrutta la superiorità numerica ed il Milazzo si concentra sulla fase difensiva. Graziani, appena entrato, semina scompiglio nella fase difensiva siciliana non riuscendo però a trovare il guizzo giusto. Dopo vari tentativi non andati a buon fine ed un gol annullato (dubbia decisione), il Santarcangelo trova meritatamente la rete del vantaggio con un tocco sotto porta di Locatelli. Il Milazzo è stanco, in dieci dal 10′ pt, e non punge più. Un passo indietro per gli uomini di Tudisco, cui va però un plauso per aver giocato tutta la gara in inferiorità numerica contro un avversario più blasonato.

Il tabellino

MILAZZO (4-3-2-1): Tesoniero; Campanella, Pepe, Strumbo, Pergolizzi; Calcagno (46’ Candia), Cuomo, Simonetti (72’ Rasà); Lewandowski, D’Amico; Suriano (13’ Bellich). A disp: Previti, Gherra, Maisano, Benenati. All.: Tudisco.

SANTARCANGELO (4-3-1-2): Nardi; Fabbri (46’ Beccaro), Cola, Benedetti, G. Rossi; Obeng, Locatelli, Baldinini; Saporetti (89’ Oliboni); Anastasi, Canini (58’ Graziani). A disp: Ruffato, Papa, Pieri, Parodi.
All.:Masolini.

ARBITRO: Guccini di Albano Laziale
MARCATORI: 10’ rig. Anastasi (S), 44’ D’Amico (M), 66’ Locatelli (S).

Espulso Strumbo al 10′

Simone Giuffrida

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.