Sport

Lega Pro. Il Trapani perde la vetta, Milazzo non pervenuto

Pallone della Lega Pro. Foto Archivio

 

TRAPANI PORTOGRUARO 0 – 0

Il Trapani di Roberto Boscaglia perde la vetta della classifica: il pareggio in casa contro il Portogruaro di Armando Madonna, in lotta per la salvezza, permette all’arrembante Lecce di Toma (5-0 casalingo contro il Lumezzane) di riportarsi in vetta, un punto sopra i granata che hanno comunque una partita in meno.

Boscaglia lancia il giovane Pacilli titolare lasciando in panchina Madonia. Nel primo tempo il Trapani si mostra pericoloso proprio con Pacilli, Abate e Mancosu ma nessuno dei tre attaccanti riesce a trovare la porta, ben difesa da Tozzo.

La seconda frazione di gioco segue la falsa riga del primo tempo con il Trapani riversato in avanti ed il Portogruaro che si blinda in difesa. Nordi inoperoso.               In quattro minuti, due episodi molto discussi. Al 16° della ripresa il Trapani resta in dieci uomini per l’espulsione – forse severa – proprio di Pacilli, un po’ ingenuo a commettere fallo con l’arbitro Tardino a due passi; tre minuti più tardi Pagliarulo lancia in profondità  Mancosu che viene abbattuto in uscita da Tozzo. Il rigore sembra netto ma il direttore di gara ammonisce Mancosu per simulazione. Il Trapani, in dieci, non si arrende e continua l’assalto alla difesa veneta ma Tozzo sembra in giornata di grazia e salva su Basso e Abate. I granata recriminano – a ragione – ma intanto perdono il primo posto e, sebbene con una gara in meno, vengono scavalcati dal Lecce.

I due allenatori analizzano la partita; da apprezzare la sportività e la correttezza di Armando Madonna (tecnico del Portogruaro), ex centrocampista di Atalanta, Lazio e Piacenza.

Roberto Boscaglia (tecnico del Trapani): ” Abbiamo cercato con grande intraprendenza la vittoria fino alla fine ma oggi gli episodi sono stati tutti a nostro sfavore. L’espulsione di Pacilli la considero incredibile; per chi dirige le gare forse a volte la voglia di mostrare troppa precisione causa determinati inconvenienti, come nell’occasione del penalty non fischiato. Abbiamo conquistato un punto.”

Armando Madonna (tecnico del Portogruaro): “Abbiamo fatto fatica contro quella che considero la formazione più forte del campionato. È una squadra che attacca con tanti uomini e lascia giocare, cosa che non fanno le altre compagini. Sicuramente l’espulsione di Pacilli è discutibile e poteva evitarsi mentre l’episodio del presunto rigore non l’ho visto bene e non posso pronunciarmi. Comunque siamo molto soddisfatti per questo risultato positivo”.

Trapani (4-4-2): Nordi s.v., Lo Bue 6, Pagliarulo 6.5, Filippi 6, Daì 6; Basso 6.5, Caccetta 5.5, Spinelli 5 (61′ Giordano s.v.), Pacilli 5; Abate 6.5 (78′ Gambino s.v.), Mancosu 6   All. Boscaglia.

Portogruaro (4-3-1-2): Tozzo 7, Pisani 6.5(79′ Pignat s.v.), Moracci 6.5, Patacchiola 6, Pondaco 5.5; Sampietro 5.5, Coppola 6, Martinelli 5 (58′ Zampano); Cunico 5.5; Altinier 5 (67′ Orlando), Corazza 5.5  All. Madonna.

ARBITRO : Tardino (MI)

Espulso Pacilli (Tr) al 71′ per somma di ammonizioni.

 

GIACOMENSE MILAZZO 2 0 

Il Milazzo è meno di una comparsa in questa Seconda Divisione del campionato di Lega Pro: offensivamente non pervenuto, difensivamente molto fragile.

Alla Giacomense basta un tempo per chiudere la gara: al 20° splendido gol del trentaseienne Varricchio (ex Pisa, Napoli, Padova e Treviso) che raccoglie un cross di Lazzari e lo spedisce in rete con una splendida semi rovesciata. Il secondo gol, nel recupero della prima frazione di gioco, è opera di Personè che insacca a porta sguarnita dopo un tiro del sempiterno Varricchio che aveva percorso più di trenta metri palla al piede.

Giacomense praticamente salva, il Milazzo praticamente retrocesso.

Il tabellino

GIACOMENSE (4-3-1-2): De Marco, Lazzari, Fantoni (70′ Nazzani), Capellupo, Bettati, Sirri, Pandiani (55′ Gorini), Landi, Varricchio, Rossi, Personé (67′ Serlini). All. Rossi

MILAZZO (5-3-2): Tesoniero, Giusti, Salustri, Simonetti, Alongi (64′ Buzzanca), Strumbo, Urso, Migliore, Grandi, Suriano, D’Amico (46′ Guerriero). All. Tudisco

ARBITRO: Reni di Pistoia

MARCATORI: 20′ Varricchio (G), 46′ Personé (G)

 

Simone Giuffrida

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.