Primo Piano

LE SOCIETA’ A RISTRETTA BASE AZIONARIA. PROFILI FISCALI, URGE UN INTERVENTO NORMATIVO

Prof. Avv. Angelo Cuva

(di redazione) Lunedì 24 giugno 2019, alle ore 16.00, presso la Fondazione Tricoli, si è tenuto il Convegno sul tema “LE SOCIETA’ A RISTRETTA BASE AZIONARIA. PROFILI FISCALI E RESPONSABILITA’ DEGLI AMMINISTRATORI” organizzato dall’UNCAT e dalla Camera degli Avvocati Tributaristi di Palermo in collaborazione con la Fondazione Tricoli, con il Patrocinio dell’Ordine degli Avvocati di Palermo.

L’incontro e stato aperto dagli indirizzi di saluto dell’Avv. Alessandro Paino, Presidente della Camera Avvocati Tributaristi, del Dr. Marcello Tricoli, Segretario della Fondazione Tricoli, dell’Avv. Giuseppe Di Stefano, Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Palermo, del Prof. Salvatore Forastieri, Garante del contribuente, del Prof. Giuseppe Guzzo, Segretario della AMT Sicilia e della Dr.ssa Rossana Giacalone, Presidente dell’UDGEC di Marsala

Hanno tenuto le relazioni gli Avvocati Rosario Calì, Chiara Gioè, Giuseppe Giamportone e Maria Bruccoleri. Ha introdotto e moderato l’incontro il Prof. Avv. Angelo Cuva, Docente di Diritto Tributario nell’Università di Palermo e Tesoriere dell’UNCAT che ha evidenziato l’obiettivo di sollecitare l’attenzione sulla prassi ormai consolidata dell’Agenzia delle Entrate di tassare in capo ai soci i maggiori redditi accertati in capo alla società a ristretta base partecipativa.

Tale modus operandi, avallato dalla giurisprudenza di legittimità ma non analogamente da quella dei giudici di merito, non appare pienamente conforme ai principi generali del diritto tributario ed a quelli costituzionali, non garantendo la certezza del diritto che assume particolare rilievo nella pianificazione delle scelte fiscali.

Il superamento dello schermo giuridico societario operato – spesso in modo quasi “automatico”- non in applicazione di una norma ma sulla base di ricostruzione interpretativa dell’Agenzia che riguarda una amplissima platea di società (in considerazione del tessuto imprenditoriale del nostro paese costituito da piccole e medie imprese che hanno tale forma societaria) crea un notevole e dannoso contenzioso, su aspetti sostanziali e processuali, che dovrebbe essere prevenuto attraverso un chiaro intervento normativo ispirato dal rispetto dei principi fondamentali dell’ordinamento tributario.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.