Cultura

‘Le sfide per l’Africa’ a Palermo il 16 maggio

Palazzo Branciforte (foto da internet)

Le sfide per l’Africa, questo il titolo della conferenza in programma giovedì 16 maggio a Palermo (Palazzo Branciforte, ore 18.30) e che prevede la partecipazione, in qualità di relatore, di Armando Sanguini, già Direttore Generale per l’Africa Sub Sahariana, Ministero Affari Esteri (2008-2009) e Ambasciatore a Tunisi (1998-2003).

Si tratta dell’ottavo appuntamento del ciclo di conferenze L’Italia e la Politica Internazionale promosso da Fondazione Sicilia e ISPI (Istituto per gli Studi di Politica Internazionale). Un ciclo di convegni sui grandi temi della politica estera che, aperti gratuitamente al pubblico, prevedono la presenza dei massimi esperti in materia provenienti da tutta Italia e la partecipazione di docenti dell’Università di Palermo e autorevoli discussant locali (segue calendario).

Conferenza

Interviene: Armando Sanguini, già Direttore Generale per l’Africa Sub Sahariana, Ministero Affari Esteri (2008-2009) e Ambasciatore a Tunisi (1998-2003).

Con la partecipazione di: Gian Paolo Calchi Novati, Senior Research Fellow per l’Osservatorio sull’Africa dell’ISPI

Introduce e modera: Piervincenzo Canale, direttore AfricaNews

Africa terra dimenticata o Africa dei giovani leoni? Il continente, luogo che spesso si ricorda solo per guerre e conflitti, ha visto in realtà negli ultimi anni la crescita di alcuni paesi. Nonostante ciò accanto a nazioni stabili dal punto di vista politico e in crescita dal punto di vista economico, ci sono paesi afflitti da guerre civili che minano alla base la convivenza civile.

Adesioni (obbligatorie) e informazioni su:
www.ispionline.itwww.fondazionesicilia.it • info@fondazionesicilia.it • tel. 091 60720 202/203

Il ciclo di conferenze si inserisce in un contesto più ampio che ha previsto l’istituzione a Palermo di un’Alta Scuola di Politica Internazionale destinata, per questo primo anno, a oltre 100 studenti delle Facoltà di Economia, Giurisprudenza e Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Palermo, polo accademico che, punto di riferimento cruciale per lo sviluppo socio-culturale dell’intera Sicilia, ha rilasciato il proprio Patrocinio al progetto garantendo la concessione di crediti formativi a tutti i partecipanti.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.