Cronaca

Le mani della mafia tra le ‘stelle’: Planetario sotto ispezione.

Sotto scacco della Direzione investigativa Antimafia di Palermo il Planetario all’interno del Parco Astronomico delle Madonie. Gli uomini della Dia hanno effettuato un accesso ispettivo presso il cantiere della  “Planetario” all’interno del Parco Astronomico delle Madonie, nell’ambito dei compiti istituzionali di monitoraggio delle imprese impegnate nei lavori di realizzazione di opere pubbliche e delle azioni di verifica e trasparenza degli appalti rispetto a eventuali infiltrazioni mafiose. Il controllo, disposto dal Prefetto di Palermo, Francesca Cannizzo, è stato diretto e coordinato da personale della Dia di Palermo. L’ispezione ha riguardato il cantiere dove sono in corso i lavori per la realizzazione del “Centro per la ricerca, la divulgazione e la didattica delle Scienze Astronomiche”, nel Comune di Isnello (PA), Osservatorio Astronomico di grande interesse per la comunità scientifica internazionale, (con una cupola di 10 metri e una capienza di 75 posti). I controlli sono stati effettuati in modo tale da non ostacolare lo svolgimento della normale attività lavorativa.  L’accesso della Dia si è svolto in sinergia con gli altri componenti il “Gruppo Interforze”: Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Ispettorato del Lavoro e Provveditorato Opere pubbliche. La documentazione acquisita, relativa all’assetto societario delle imprese impegnate nel cantiere, alle maestranze identificate e ai mezzi d’opera individuati, sarà sottoposta ad approfonditi accertamenti al fine di rilevare eventuali criticità.
L’appalto se l’era aggiudicato nel 2013, data di inizio di lavori, alla B.O.N.O costruzioni srl di Montelepre, il Planetario, secondo la scheda tecnica, doveva essere consegnato il 12 luglio 2014, i lavori sarebbero dovuti costare circa 4 milioni di euro, soldi ricevuti grazie ad un finanziamento Fas del 2009.

Moltra altro

Articoli Correlati

2 commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.