Cultura

Le foto di Pietro Motisi da domani in mostra a San Saverio

Domani, venerdì 12 ottobre 2012, alle ore 19, presso la Galleria San Saverio in via Di Cristina, 7 a Palermo, si svolgerà l’inaugurazione della mostra fotografica “CEMENTO” di Pietro Motisi.
All’iniziativa ospitata dall’Ersu Palermo e curata da Shobha, interverranno Sandro Musco e Sergio Bonanzinga docenti dell’Università degli Studi di Palermo. La mostra rimarrà aperta sino al 31 ottobre prossimo (lun-ven ore 9/19 – sab-dom ore 15/18). Il Catalogo ersupalermoedizioni è presentato da Goffredo Fofi, Jean Paul Manganaro, Matteo Meschiari.

CEMENTO è un progetto fotografico che mira alla realizzazione di una vera e propria mappa, un percorso personale di sensazioni e percezioni di e su una terra: la Sicilia.
Il suo presupposto è di creare quello che, parafrasando il fotografo italiano Luigi Ghirri, è un percorso a zig-zag in cui nulla è da escludere, fidandosi delle proprie percezioni, e da seguire all’interno di un determinato spazio (fisico o concettuale che sia) con l’intento di costruire una mappa di luoghi e suggestioni che possa restituire determinate caratteristiche e problematiche.

Questo lavoro fotografico vuol essere una nuova mappa della Sicilia, sulla Sicilia, sui suoi abitanti e sui segni che essi lasciano ed hanno lasciato nel paesaggio in un rapporto con esso che è inevitabilmente ed imprescindibilmente ”sinergetico” e bidirezionale. L’intenzione forte è di instaurare un rapporto tra osservatore e soggetto che permetta di rappresentare l’abuso, talvolta mafioso che si è perpetrato nell’isola.

Insieme a tale intenzione c’è anche una forte attenzione nel concretizzare la questione della rappresentazione del paesaggio. Paesaggio come unicità e risorsa d’inesauribile energia materiale e immateriale, come identità. Proprio la relazione cercata tra l’identità e il paesaggio rappresenta il fulcro centrale di questo progetto, “last but not least”, fatto di fotografie.

Comunicato Stampa

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.