CronacaPrimo Piano

Le attività dell’Irsap a favore delle aree industriali di Caltanissetta

In data odierna il Presidente dell’IRSAP, Alfonso Cicero, coadiuvato dal responsabile dell’Ufficio ASI Caltanissetta, Salvatore Giammusso, ha tenuto un incontro, presso la Sede Operativa Regionale sita a Caltanissetta, con gli Organi di comunicazione per rappresentare le attività e le iniziative intraprese a favore delle aree industriali di Caltanissetta.

Subito dopo, Cicero ha incontrato i rappresentanti provinciali delle Organizzazioni di Categoria, dei Sindacati, del Tavolo Unico di Regia e del Tavolo del Centro Sicilia, per tracciare le nuove risposte per il tessuto economico produttivo nisseno.

Intervento del Presidente Cicero:

“Questa Amministrazione, in perfetta sinergia con l’Assessore regionale delle attivita’ produttive, Linda Vancheri, e con il determinante contributo del C.d.A., ha definito le attivita’ e gli adempimenti previsti dai finanziamenti P.O. FESR 2007/2013 per l’infrastrutturazione delle aree industriali della Sicilia per un importo complessivo di 120 milioni di euro.

Tali proposte di finanziamento, scaturite nel 2011 nel corso della Presidenza dell’ex Consorzio ASI di Caltanissetta guidata da Alfonso Cicero, rappresentano un concreto segno di sviluppo per il territorio a cui tutte le parti sociali (organizzazioni di categoria, sindacati, tavolo unico di regia, tavolo del centro Sicilia) hanno offerto un rilevante ed irrinunciabile contributo a sostegno delle imprese. A tal proposito dall’incontro tenuto con le Parti Sociali è emerso ogni ulteriore e comune determinazione per tracciare nuovi percorsi di crescita delle aree industriali della provincia di Caltanissetta.

Per quanto riguarda l’area industriale di “Caltanissetta Calderaro”, entro il mese di Ottobre 2014, verranno messe a gara d’appalto diverse ed importanti opere per circa 12 milioni di euro, divisi in n. 3 progetti per i quali, ove possibile, verra’ impiegata anche la ceramica tipica siciliana.

Le suddette opere riguardano: il ripristino delle condizioni di sicurezza stradale, attraverso il ridimensionamento e rifacimento delle sovrastrutture stradali e dei marciapiedi; l’installazione di dispositivi di sicurezza stradale dossi e delimitatori; il rifacimento della segnaletica stradale; il rifacimento delle canalizzazioni degli impianti che non sono proporzionate dal punto di vista dimensionale alle nuove necessità impiantistiche dell’agglomerato; il rifacimento dell’impianto di illuminazione esterna, con impianti di nuova generazione, lampioni solari e lampade a LED; la realizzazione di cunicoli di distribuzione per le reti elettriche (opera concordata con ENEL DISTRIBUZIONE per il miglioramento del servizio elettrico nella zona industriale); la realizzazione di cablaggi con rete a fibre ottiche per il miglioramento del servizio telefonico e connessioni dati a banda larga; interventi sulla rete idrica esistente per il miglioramento del servizio di distribuzione idrica; la realizzazione del giardino della memoria e della legalità, intervento finalizzato alla realizzazione ed installazione di significativi monumenti evocativi tali da far destare ai fruitori dell’area ed agli osservatori il riscatto morale, l’impegno per lo sviluppo e per la legalità; interventi nell’edificio del centro direzionale, al fine di procedere al risanamento delle strutture seriamente compromesse dai noti dissesti geologici che colpiscono l’intera area industriale del Calderaro.

Inoltre, nelle aree industriali di “Caltanisetta Calderaro” e “San Cataldo Scalo”, l’IRSAP ha realizzato le seguenti attivita’: toponomastica delle aree industriali, dedicando le Vie alle vittime della mafia ed agli imprenditori che hanno dato lustro al territorio siciliano e nisseno: videosorveglianza aree, finanziamento con fondi IRSAP per un progetto di 500.000 euro, affidato all’area tecnica dell’Ente che prevede la videosorveglianza delle aree industriali di “Caltanissetta-Calderaro” e “San Cataldo Scalo”. Lo schema progettuale prevede, in particolare, il controllo degli accessi alle predette aree con un sistema innovativo e capace di individuare tutti gli autoveicoli in transito ed il controllo delle strade interne e degli incroci principali. Il progetto verrà messo a bando di gara entro la fine del prossimo mese di settembre; aree industriali pulite, così è stata denominata la convenzione, stipulata il 23/09/2013 con l’ESA, che prevede il mantenimento dei livelli di sicurezza nei 63 agglomerati industriali della Sicilia attraverso una pianificazione concordata operativamente tra IRSAP ed ESA. Tale iniziativa ha già garantito gli interventi di decespugliamento e della cura del verde anche nelle aree industriali di “Caltanissetta Calderaro” e “San Cataldo Scalo”; convenzione con Poste Italiane S.p.A., denominata “Modello ASI Caltanissetta”, e’ stata rinnovata la convenzione, stipulata nel luglio del 2010 tra le Poste Italiane Spa e l’ex Consorzio ASI, che consente alle imprese insediate nell’area industriale di “Caltanissetta Calderaro” di potere usufruire in modo più veloce ed efficiente di tutti i servizi postali; servizio di visite settimanali negli agglomerati, un funzionario dell’IRSAP, con cadenza settimanale, si reca nelle aree industriali di “Caltanissetta Calderaro” e “San Cataldo Scalo” per incontrare direttamente gli operatori economici per identificare nuove istanze, segnalazioni e suggerimenti utili per un migliore intervento dell’IRSAP nel contesto dei servizi erogati alle aziende. I report sono sempre analizzati dallo staff tecnico e dall’Amministrazione IRSAP; adozione aree a verde, autorizzazione alle aziende insediate nelle aree industriali di “Caltanissetta Calderaro” e “San Cataldo Scalo” ad “adottare” alcune aiuole per l’attività di manutenzione e cura del verde; allacciamento GAS per l’agglomerato industriale di San Cataldo Scalo, gia’ in questi giorni sono in corso i lavori di allacciamento del metano nella zona industriale di San Cataldo Scalo, agglomerato industriale sorto negli anni 2000 e mai servito dal metano. Infine, oltre a sottolineare la proficua e complessa azione di ripristino delle grave situazione economica e finanziaria ereditata nel 2010 dall’ex Consorzio ASI di Caltanissetta, si evidenzia che sono state garantite e riattivate tutte le attività ed i servizi essenziali per le aziende insediate, dalla pubblica illuminazione, alla distribuzione idrica, depurazione, manutenzione stradale e del verde etc e, altresì, assicurato gli stipendi ai dipendenti.” 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.