Download http://bigtheme.net/joomla Free Templates Joomla! 3
Home / Cultura / L’Avvocato del Martedì_ DIRITTO DI FAMIGLIA: LE DIFFERENZA TRA ASSEGNO DI MANTENIMENTO ED ASSEGNO ALIMENTARE

L’Avvocato del Martedì_ DIRITTO DI FAMIGLIA: LE DIFFERENZA TRA ASSEGNO DI MANTENIMENTO ED ASSEGNO ALIMENTARE

L'avvocato del martedì
       Avvocato Francesca Paola Quartararo

(di Francesca Paola Quartararo) In caso di separazione e divorzio, una questione che maggiormente si discute, riguarda gli obblighi patrimoniali ed in particolare gli alimenti ed il mantenimento. Quasi spesso utilizzati come sinonimi, sebbene entrambi fondati sul principio di solidarietà familiare, sono due diritti giuridicamente diversi, sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo.

Cosa è il diritto alimentare?

I diritti alimentari  ex art. 433 e ss. c.c. consiste in una prestazione a carattere patrimoniale effettuata da un soggetto obbligato all’interno del gruppo familiare, nei confronti del familiare che versi in stato di bisogno.

Il credito alimentare può formare oggetto di pignoramento?

Il credito alimentare ha un carattere personale e patrimoniale speciale, è un diritto indisponibile, irrepetibile e incedibile, pertanto, non può formare oggetto di pignoramento, rinuncia o transazione non è soggetto a prescrizione.

Quali sono i presupposti del credito alimentare?

I presupposti affinché sorge il diritto agli alimenti sono:

  • Lo stato di bisogno, cioè la mancanza o insufficienza dei mezzi necessari per soddisfare le esigenze fondamentali di vita;
  • L’incapacità di provvedere, in tutto o in parte, al proprio sostentamento economico, poiché sprovvisto di redditi e non in grado di procurarseli;
  • La capacità economica dell’obbligato, tale da poter sopportare l’onere degli alimenti;
  • Vincolo di relazione.

L’adempimento dell’obbligo può consistere, alternativamente:

  • Obbligazione in natura: accoglimento nell’abitazione dell’obbligato;
  • Obbligazione pecuniaria: nella corresponsione di una somma periodica (generalmente mensile) in denaro.
  • In caso di divergenze tra le parti, spetta al giudice decidere modo e misura degli alimenti, fissando nell’attesa, il versamento di un assegno periodico.

L’obbligazione alimentare può estinguersi?

L’obbligazione alimentare si può anche estinguere:

  • Morte dell’alimentando o dell’alimentante;
  • Venir meno del presupposto dello stato di bisogno dell’alimentando o delle possibilità economica dell’alimentare;
  • Nuove nozze del coniuge.

Quali sono le differenze col diritto al mantenimento?

L’assegno di mantenimento svolge la propria funzione nella separazione legale dei coniugi, il giudice nel pronunciare la separazione, impone al coniuge che disponga di una migliore condizione economica di contribuire al mantenimento dell’altro, se privo di adeguati redditi proprio che gli consentano lo stesso tenore di vita che aveva durante il matrimonio.

Quali sono i presupposto del diritto di mantenimento?

I requisiti necessari affinché si possa avere diritto al mantenimento sono:

  • Separazione legale;
  • L’assenza di reddito proprio in capo al coniuge beneficiario;
  • La mancanza di addebito della separazione;
  • L’esistenza, in capo al coniuge obbligato, di redditi effettivamente sufficienti a garantire il mantenimento.

Questi presupposti devono essere valutati caso per caso dal giudice, il quale deve tener conto delle disparità economica tra i redditi dei coniugi, del loro tenore di vita durante il matrimonio e di ogni altra circostanza rilevante.

Se il giudice riconosce l’esistenza e validità delle suddette condizioni, ordina la corresponsione dell’assegno di mantenimento.

Come si calcola il diritto alimentare?

L’entità dell’assegno alimentare viene determinata tenendo conto dei criteri stabiliti a norma dell’art. 438 c.c., il quale sancisce che essi devono essere assegnati in proporzione sia del bisogno di chi li richiede che delle condizioni economiche di chi è tenuto a corrisponderli. L’importo dell’assegno alimentare deve essere tale da garantire al beneficiario il vitto, l’alloggio, le cure mediche, l’abbigliamento e tutto ciò che si rende eventualmente necessario per garantire un’esistenza dignitosa.

Scrivete nella sezione contatti del sito www.avvocatoquartararo.eu per qualsiasi dubbio o perplessità, l’Avv. Francesca Paola Quartararo sarà pronta a risponderVi.

 

 

About Francesca Paola Quartararo

Avvocato Francesca Paola Quartararo

Check Also

MONREALE: CELEBRAZIONE DELLA “VIRGO FIDELIS” PATRONA DELL’ARMA DEI CARABINIERI, DEL 76° ANNIVERSARIO DELLA BATTAGLIA DI CULQUALBER E DELLA “GIORNATA DELL’ORFANO”.

MONREALE: CELEBRAZIONE DELLA “VIRGO FIDELIS” PATRONA DELL’ARMA DEI CARABINIERI, DEL 76° ANNIVERSARIO DELLA BATTAGLIA DI …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: