Download http://bigtheme.net/joomla Free Templates Joomla! 3
Home / Cultura / L’Avvocato del Martedì_ DECESSO DEL PROPRIETARIO DEL VEICOLO, L’EREDE COSA PUO’ FARE?

L’Avvocato del Martedì_ DECESSO DEL PROPRIETARIO DEL VEICOLO, L’EREDE COSA PUO’ FARE?

 

              Avv. Francesca Paola Quartararo

(di F. P. QUARTARARO)  La rubrica settimanale “L’avvocato del Martedì”.

Alla morte di una persona si apre la successione del patrimonio a favore degli eredi, che comprende tra i beni dell’asse ereditario anche il veicolo intestato al de cuius. L’erede prima di utilizzare il veicolo intestato al defunto deve necessariamente registrare l’accettazione dell’eredità al PRA (Pubblico Registro Automobilistico) ed aggiornare certificato di proprietà e carta di circolazione, poiché in caso di controllo su strada, si rischia la sanzione pecuniaria ed il ritiro della carta di circolazione.

Quali sono i passaggi necessari affinché l’erede possa godere del veicolo?

A) PASSAGGIO DI PROPRIETA’:

L’art. 94 del C.d.S. prevede, infatti, che in caso di trasferimento della proprietà dei veicoli è necessario fare richiesta al PRA, entro sessanta giorni dal passaggio di proprietà, ai fini dell’ottenimento della trascrizione del trasferimento e del rilascio del certificato di proprietà. Dunque, l’erede dopo aver accettato l’eredità è necessario chiedere la registrazione dell’atto di accettazione ad uno sportello ACI, poiché in mancanza di tale adempimento, qualora l’erede circolasse con l’auto intestata al defunto senza aver prima aggiornato il certificato di proprietà e la carta di circolazione rischia una multa ed il ritiro della carta di circolazione.

B) IL RAPPORTO CON L’ASSICURAZIONE:

L’erede non può utilizzare il veicolo del defunto, se prima non ha effettuato il passaggio di proprietà e, non ha regolarizzato la polizza RC AUTO, poiché il contratto con l’assicurazione va necessariamente rinnovato.

L’erede può avvalersi della stessa classe di merito del defunto per il rinnovo della polizza?

Si con alcune avvertenze. La classe di merito può essere acquistata solamente da un convivente iscritto nello stesso nucleo familiare avvalendosi della previsione contenuta nel Decreto Bersani (art. 5 DL 7/2007 conv., in L. 40/2007).

C) DECISIONE DELL’EREDE:

L’erede può decidere se intestare il veicolo a se stesso oppure venderla ad una terza persona in tal caso, se vi sono altri eredi e, tutti hanno accettato l’eredità devono sottoscrivere una scrittura privata in cui chiedono l’intestazione e la contestuale vendita del veicolo. Il trasferimento della proprietà deve essere richiesto entro sessanta giorni dall’autenticazione dalla sottoscrizione dell’atto di accettazione dell’eredità, solamente dal PRA, che rilascerà il certificato di proprietà digitale aggiornato. Entro lo stesso termine, deve essere richiesto l’aggiornamento della carta di circolazione all’ufficio provinciale della Motorizzazione Civile (UMC).

Se un erede non è interessato al veicolo, come si procede?

La voltura agli eredi è obbligatoria (dopo che l’eredità è stata accettata) non sono accettate parziali rinunce, deleghe o altro. L’unico modo per escludere un erede dalla contestazione è l’eventuale rinuncia di tutta l’eredità. Pertanto, nel caso in cui un erede non fosse interessato al veicolo del de cuius è necessaria una doppia voltura, nella quale egli figurerà obbligatoriamente nella prima intestazione, mentre nella seconda vi sarà una vendita delle sue quote agli altri aventi diritto. Qualora si volesse rottamare il veicolo del defunto proprietario, in tal caso è necessario produrre alla autodemolizione una dichiarazione sostitutiva di eredità firmata da tutti gli eredi, in cui si esplicitano tutti gli aventi alla successione e la loro intenzione di demolire il veicolo.

Quali sono i rischi nel mantenere il veicolo del de cuius?

Il rischio maggiore che si ha nella gestione di un’auto il cui proprietario è morto è quella di circolare con un’auto non in regola dal punto di vista assicurativo, oltre a multe esose e sequestro del mezzo, si rischia di dover pagare a proprie spese un sinistro in caso di incidente.

Se dovesse trovarvi in una situazione simile, ovviamente, rivolgersi ad uno esperto in materia, il quale potrà consigliarVi  in relazione al singolo caso specifico.

Per tutte le informazioni necessarie consulta il sito web: www.avvocatoquartararo.eu

About Francesca Paola Quartararo

Francesca Paola Quartararo
Avvocato Francesca Paola Quartararo

Check Also

Palermo, EcuLAB Classic: grande successo per Hdance, domani alle 21.00 Harmonius DUO

Uno spettacolo di musica e danza di grande effetto in un unico atto. L'arpa di Giorgia Panasci ha dialogato con le coreografie del danzatore Fabio Dolce in un fitto scenario di luci ed effetti speciali.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: