Economia & LavoroPrimo Piano

Lavoro, disoccupazione alle stelle

Foto internet

Sono due milioni e 870 mila i disoccupati in Italia registrati nel mese di ottobre. A dirlo è un’indagine dell’Istat che descrive la situazione attuale in campo lavorativo.

Il dato della disoccupazione è il peggiore degli ultimi venti anni. Rispetto allo scorso anno è aumentato del 2,3%, mentre su base mensile dello 0,3%. Anche negli altri paesi europei sono tante le persone senza lavoro. Per il Ministro dell’Economia Vittori Grilli si tratta di un peggioramento atteso, vista la crisi dell’economia. Secondo la Bce la disoccupazione nell’eurozona attualmente sarebbe all’undici e sette percento, in aumento di un punto e tre. Proprio fra gli stati della moneta unica, oltre all’Italia i peggiori sono Grecia, Spagna, Portogallo e Irlanda. Fra i virtuosi Olanda, Austria e Germania con un tasso fra i più bassi della sua storia.

“Ancora non siamo usciti dalla crisi” dichiara il presidente della Bce Mario Draghi. “Dovremmo – conclude Draghi- aspettare la seconda metà del 2013 per vedere una ripresa”.

Intanto i numeri degli occupati in Italia rimane sostanzialmente stabile, pari al 56,9%. Record per la disoccupazione giovanile che su base annuale aumenta di quasi sei punti. Fra i contrari alle politiche del governo Monti c’è Susanna Camusso, secondo la quale hanno effetti recessivi. “”Sul piano dell’occupazione-osserva il segretario Cgil- il 2013 sarà un anno ancora più pesante del 2012”.  Propositivo invece Raffaele Bonanni del Cisl che invita tutti a fare di più.

Matteo Melani

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.