Economia & LavoroPrimo Piano

Lavoratori Asp, domani sit-in davanti la sede della Prefettura

Foto internet

Domani 31 maggio, sit in dei 199 lavoratori Asp davanti la Prefettura in via Cavour alle ore 12.00. La manifestazione avverrà nel giorno in cui scatteranno i licenziamenti per 81 lavoratori.

La protesta, che finora non ha avuto alcun riscontro sulle richieste avanzate al Prefetto sulla vertenza della ex Acque potabili siciliane, è organizzata da Femca Cisl.

“Protesteremo a tutela dei lavoratori di Aps e Amap – spiegano Franco Parisi segretario regionale Femca Cisl e  Rosalia Arcuri segretario aziendale Femca in Amap – non consentiremo nessun licenziamento. Riteniamo indispensabile mantenere i livelli occupazionali e quindi il posto di lavoro a tutti i 199 lavoratori, è necessario improntare la gestione del servizio non solo su  meri criteri di economicità ma anche e soprattutto di efficacia ed efficienza” .

“I lavoratori dell’Amap – continuano – sono molto preoccupati da quanto dichiarato nel piano industriale presentato in cui si evince un’operazione in perdita, sicuramente non riconducibile al solo costo del personale. Il rischio è che domani saranno in pericolo non 200 ma 900 posti di lavoro, una vera bomba sociale oltre che l’interruzione del servizio non solo nella provincia ma anche nella città Palermo”. Il servizio  affidato era esteso a 52 comuni ma molte amministrazioni locali hanno ripreso in proprio la gestione del servizio  senza far transitare il personale che operava in quei comuni”.

La Femca Cisl ribadisce la richiesta “una conferenza di servizio per affrontare la grave situazione che vede da un lato l’abbandono del servizio nei comuni,  dall’altro la minaccia di licenziamento dei lavoratori e un futuro a rischio per l’Amap. Il sindacato sollecita l’utilizzo “di tutti gli strumenti economici e normativi a tutela del diritto al lavoro dei dipendenti della fallita Aps, e  per sostenere il progetto di ‘acqua pubblica -gestore unico”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.