CronacaPrimo Piano

Palermo: lavora in nero percependo reddito di cittadinanza. Denunciati imprenditore e cameriere

(di redazione) I Carabinieri della Compagnia San Lorenzo unitamente a personale della Stazione di Partanna Mondello e della locale Polizia Municipale, a seguito di un servizio mirato alla verifica delle disposizioni in materia di reddito di cittadinanza, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria  due palermitani 59enni.

A seguito di attività investigativa e del successivo controllo è emerso che l’uomo, beneficiario del “reddito di cittadinanza”, per il quale gli era stata già corrisposta la somma di 1000 euro per i mesi di maggio e giugno c.a., svolgeva prestazioni “in nero”.

Gli investigatori infatti, sorprendevano L.B. palermitano 59enne, di fatto disoccupato, mentre svolgeva mansioni di cameriere presso il B&B “Villa Antonella”, prossima alla borgata marinara di Mondello a Palermo, gestito da G.A., 59enne palermitano, imprenditore.

Il titolare veniva deferito all’Autorità Giudiziaria in quanto resosi responsabile di “contrasto al lavoro irregolare” inoltre gli veniva notificato il provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale. Il controllo consentiva inoltre di sottoporre a sequestro l’intera struttura ricettiva, priva di autorizzazioni e sono state elevate sanzioni amministrative per l’importo di 1732 €, per l’assenza della scia ed omesso versamento dell’imposta di soggiorno.
A conclusione del servizio, la carta acquisti per il reddito di cittadinanza veniva sequestrata.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.