EXPO 2015 CLUSTER BIO MEDITERRANEOPrimo Piano

L’affermazione del Distretto della Pesca a Expo Milano

Numeri importanti collezionati dalla IV edizione di Blu Sea Land,  l’Expo Siciliano dei Distretti Agroalimentari del Mediterraneo, Africa e Medioriente che ha visto impegnate sugli attualissimi temi della blu economy, 42 delegazioni straniere e la presenza di circa 80 buyers.

Il Distretto Produttivo della Pesca ha partecipato all’Expo di Milano nell’ambito della settimana dedicata ai Distretti Siciliani organizzata dalla Regione Siciliana.

Distretti produttivi siciliani promossi attraverso  incontri, cooking-show dedicati ai sapori del mare e della terra, laboratori per studenti e proiezioni di video.

Successo per le degustazioni dei prodotti delle aziende ittiche siciliane che hanno partecipato con il Distretto della Pesca ad Expo Milano: le acciughe e le barchette di alici della Carlino srl, le acciughe piccanti e sott’olio della Bluemar Sciacca sas, il tonno della Nino Castiglione srl, gli sgombri ed il tonno della Flott spa, il gambero di Mazara del Vallo della Asaro Fish sas, gli affumicati di pesce spada della Altamarea srl.

Per le aziende del Distretto della Pesca di Sicilia –ha spiegato Giovanni Tumbiolo, Presidente del Distretto Produttivo della Pesca- è stata una grande occasione di promozione. Abbiamo appurato il grande interesse per i nostri prodotti, nelle attività che abbiamo svolto e nelle degustazioni organizzate. Questa è la forza del sistema pesca siciliano.a qualità eccelsa d Il mondo attraverso Blue Sea Land e l’Expo Milano ha compreso la qualità eccelsa dei nostri prodotti. Siamo fieri –ha sottolineato- di rappresentare imprese di alta qualità di rappresentare un sistema, quello dei cluster dei Distretti Siciliani, un sistema vincente che può dare forza alla Sicilia, all’Italia. I cluster –ha concluso Tumbiolo- si nutrono del genius loci che interpreta la naturale vocazione produttiva dei territori favorendo il migliore utilizzo del loro patrimonio materiale e immateriale.”.

La piena sinergia fra i Distretti Produttivi Siciliani è necessaria al fine di valorizzare l’economia reale dei territori e loro le produzioni di eccellenza”. Ciò è quanto affermato, in sintesi, dai Presidenti dei Distretti Siciliani che hanno accolto i numerosi visitatori nello spazio-convivio 2 denominato “Districts of Sicily”: Federica Argentati (Distretto degli Agrumi di Sicilia), Giovanni Tumbiolo (Distretto della Pesca), Vincenzo Cavallo (Distretto Lattiero Caseario di Sicilia), Biagio Pecorino (Distretto Unico dei Cereali di Sicilia), Antonio Lo Tauro (Distretto del Fico d’India).

 

 

 

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.