PoliticaPrimo Piano

L’accusa di Lodato: “Il Coni Palermo? Comitato Elettorale di Rosario Leone”

Il logo del Coni Palermo

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa, a firma di Eros Lodato, vicepresidente del Coni Palermo: 

“Apprendo che il CONI Provinciale di Palermo ha organizzato una serie di manifestazioni sportive all’interno del Parco della Favorita con la presentazione di alcune iniziative presso le ex scuderie reali all’interno del parco medesimo.

Senza voler negare la bontà dell’evento che è apprezzabile (ma della cui organizzazione il sottoscritto non è a conoscenza come altri) si ha, però, l’impressione che ormai il CONI palermitano sia diventato il Comitato Elettorale del candidato di turno, gradito al Presidente Giovanni Caramazza.

Prima per il candidato sindaco Massimo Costa, adesso del candidato al Parlamento Siciliano Rosario Gianni Leone, Provveditore agli studi di Palermo.

Sarebbe stato più corretto evitare di invitare qualsiasi candidato alle prossime elezioni a una manifestazione che vuole essere di promozione sportiva per la città di Palermo e non a favore di un candidato alle prossime elezioni regionali. Sarebbe stato anche più lineare da parte del dott. Leone evitare di sfruttare una platea sportiva che poco ha a che fare con la competizione elettorale in cui è impegnato e per cui gli facciamo gli auguri. E non mi si venga a dire che è presente perché provveditore. Può partecipare certamente come un qualsiasi cittadino, ma non intervenire in un consesso sportivo che nulla ha da spartire con la sua campagna elettorale.

Capisco, inoltre, il Presidente Caramazza che probabilmente ha degli obblighi morali nei confronti del Provveditore di Palermo perché il suo diretto superiore dell’ufficio in cui presta la sua normale attività lavorativa.

È chiaro il conflitto d’interessi che investe il Presidente del CONI Giovanni Caramazza perché contemporaneamente è anche responsabile dell’ufficio scolastico provinciale di Educazione Fisica del provveditorato di Palermo, appunto, diretto dal Dott. Rosario Gianni Leone.

Infine, oggi a moltissime persone e al sottoscritto è giunto un sms a firma Giovanni Caramazza che invita a votare Gianni Rosario Leone, Provveditore agli studi di Palermo, candidato nella lista Italia dei valori.

Sarebbe bene che il presidente Caramazza prendesse atto del conflitto d’interessi cui i suoi molteplici incarichi lo costringono, per tutelare il valore dell’indipendenza dello sport dalla politica”.

Eros Lodato

Vice Presidente CONI Palermo

 Restiamo in attesa di una replica da parte di Rosario Gianni Leone 

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

7 commenti

  1. Il lavoro del Coni regionale e provinciale, in questi ultimi anni e’ stato lo stesso ad ogni tornata elettorale. Si utilizza il Candidato per rafforzare il potere economico che il Coni si è’ costruito in questi anni. Nulla di nuovo: il solito lavoro sporco di chi ha fatto dello sport la fonte di arricchimento personale che passa attraverso l’appoggio al politico potente. Il Coni dovrebbe essere al di fuori di tutto ciò ma invece utilizza i soldi per le attività sportive per sostenere la campagna elettorale del candidato da appoggiare: la candidatura di Massimo Costa a sindaco di Palermo e’ ancora presente nella nostra memoria. È bravo il Comitato Olimpico Nazionale Italiano!

  2. per francesca farbo e briguglio
    vi ricordo che il sig caramazza uomo di costa a sua volta sono uomini di cascio…….che hanno fatto degli accordi con idv candidando il sig leone con accordi sottobanco ………
    dimenticavo sbaglio ma indagati all’interno del pdl ??????
    ne vogliamo parlare ?

  3. si continua su una strada sbagliata la politica deve rimanere fuori dallo sport,ad oggi abbiamo pagato e continueremo a pagare per degli errori che non ci appartengono………………..

  4. Conosco da anni il Dott. Leone, è una delle poche persone oneste e competenti che ci sono nelle liste per le regionali, a differenza della gente del Cantiere Popolare sostenuta da questo Lodato, gente che ha rovinato la Sicilia, politici che sono da anni al potere come Drago, Rotella, ecc. il peggio dell Sicilia. Mi rivolgo al candidato Leone, lei non è mai stato in politica ma sicuramente conosce questa gente, non si faccia invischiare in queste faide interne al CONI o ad altre storie di questo tipo perchè sono sicura che sono pilotate ad arte da questa gente. Lei è una delle mie poche speranze e una delle poche speranze della scuola in Sicilia. Quanto a questo Lodato il fatto che sia invischiato con questa gente dice già tutto. Solo in Sicilia ci può essere gente così che si ostina a sostenere i candidati corrotti e mafiosi ex UDC ora Cantiere popolare.

  5. Quindi il vice-presidente del CONI accusa il presidente del CONI? qualche problema interno? il Sig. Lodato vuole forse il posto del Sig. Caramazza? ma per favore, che cosa ridicola!

  6. Sono d’accordissimo con Eros Lodato, che ha fatto una disamina con competenza e chiarezza, lo sport non ha nulla a che vedere con i comitati elettorali, soprattutto quando si tratta di dover ricambiare dei favori. Queste cose succedono solo in Italia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.