La Sicilia fra i consumatoriPrimo Piano

La Sicilia fra i consumatori: al via nuovo Programma Generale di intervento della Regione

Ha preso il via il nuovo Programma Generale della Regione Siciliana, il cui fine è quello di migliorare l’assistenza e l’informazione dei consumatori siciliani dell’Isola.

“La Sicilia fra i consumatori”: mai, come in questo periodo di gravi difficoltà economiche, affrontate dalle famiglie, è proprio il caso che le Istituzioni si pongano a fianco di coloro che, in maggior misura, sentono pesantemente addosso gli effetti della crisi economica e del periodo di recessione che l’Italia nel suo complesso, e la Sicilia in particolare, stanno attraversando.

E quindi, sin dalla scelta del “titolo” da dare al Programma Generale, il Servizio 6° della Segreteria Generale della Regione Siciliana ha voluto indicare l’obiettivo che si prefigge nella realizzazione degli interventi ammessi a finanziamento: essere non più interlocutore dei consumatori posto al di là di una scrivania, ma compartecipe di disagi e difficoltà che, nella vita di ogni giorno, i cittadini incontrano con il mancato rispetto dei diritti sanciti dal Codice del Consumo.

Non era semplice, proprio a causa delle difficoltà economiche presenti nel bilancio nazionale, e della conseguente decurtazione effettuata sulle risorse destinate a finanziare i Programmi Generali delle Regioni, riuscire ad essere inseriti nel novero del ristretto numero (al momento solo tre) di Regioni i cui Programmi Generali sono stati ammessi a finanziamento.

Ma, la validità della proposta progettuale e l’excursus della Sicilia, che si è ritagliata in questi ultimi anni un ruolo da protagonista nell’azione di tutela e di informazione dei consumatori, ha fatto sì che il Programma Generale venisse approvato integralmente.

Nello specifico, “La Sicilia fra i consumatori” è composto da sette interventi, di cui uno realizzato direttamente dalla Regione e sei dalle associazioni dei consumatori, riunite in partnership.

Varie sono le tematiche che saranno oggetto di approfondimento e di divulgazione fra i consumatori, utilizzando diverse metodologie di informazione e assistenza, suddivise, queste ultime, equamente tra metodologie tradizionali (sportelli, incontri con ragazzi, anziani, pubblicazioni e pamphlet informativi, etc.) e innovative (consulenze on line, siti web tematici, social network, etc.).

Per quanto riguarda gli interventi realizzati dalle associazioni, saranno oggetto di approfondimento, informazione ed assistenza argomenti quali:

  • l’orientamento dei consumatori tra le diverse offerte commerciali che caratterizzano il mercato energetico e l’assistenza su pratiche commerciali scorrette ovvero di azioni di marketing aggressivo;
  • l’adozione di modelli comportamentali che prevedano un uso moderato di bevande alcooliche, una alimentazione sana ed equilibrata, fornendo elementi informativi circa l’utilizzo di alimenti prodotti localmente e la promozione di attività motorie e sportive per la prevenzione della obesità;
  • la realizzazione di una campagna informativa sui rischi derivanti dal gioco d’azzardo, fornendo un valido supporto, con il contributo di esperti (psicologi e legali) per evitare il radicarsi di tale dipendenza e sostenere i consumatori che dovessero attraversare difficoltà di natura legale ed economica, legate alla ludopatia;
  • le modalità da seguire per fruire in modo più utile di servizi resi nel campo della telefonia, dei trasporti, dell’informatica, dei servizi bancari e finanziari, delle assicurazioni, della alimentazione;
  • l’adozione di stili di vita ecosostenibili, con  particolare riguardo alla informazione circa i vantaggi economici ed ambientali che tali stili possono generare.

Relativamente alle azioni previste dall’intervento che sarà realizzato direttamente della Regione,  esse possono essere sinteticamente indicate nei seguenti punti:

  • realizzazione e diffusione del “Codice del turismo commentato”, strumento fruibile da tutti in quanto avrà un taglio molto pratico e sarà indirizzato non solo agli “addetti ai lavori” (operatori del diritto, tour operator, agenti di viaggio) ma anche, e soprattutto, al consumatore medio. Il commentario costituirà un’opera di facile consultazione per il cittadino-consumatore, nel quale  potrà trovare risposte semplici e chiare a problematiche ed interrogativi quotidiani;
  • realizzazione e diffusione della pubblicazione “La Sicilia racconta: 5 anni di giurisprudenza del consumatore”; questa è un’ideale prosecuzione normo-temporale di quella, realizzata nel 2008 dal titolo “Diritto dei Consumi: Raccolta di giurisprudenza delle Corti siciliane dal 1996 al 2008”, che riportava i più importanti provvedimenti di settore emessi dai giudici isolani. Si è ritenuto utile operare un “aggiornamento” con un nuovo testo che indirizzi il lettore sulle principali problematiche del diritto dei consumi, partendo dalle pronunce dei Tribunali siciliani dal 2008 al 2013, affiancando al testo della sentenza (riprodotta integralmente), la massima nonchè un breve (e chiaro) commento riassuntivo: un approccio pragmatico tendente – per la maggior parte- alla soluzione dei problemi applicativi;
  • prosecuzione della campagna informativa, rivolta soprattutto ai ragazzi in età scolastica, circa i  pericoli derivanti da un uso improprio del web, nelle sue varie espressioni: social network,  giochi on line, siti web non sicuri, etc.
  • implementazione ed aggiornamento del sito istituzionale della Regione dedicato ai consumatori www.ioconsumatore.eu.

«Come si evince da quanto descritto –  commenta l’Avv. Maria Castri, Dirigente del Servizio 6° –  l’impegno che la Regione Siciliana sta mettendo in campo per offrire tutele ed informazioni ai consumatori siciliani, è totale; ciò avviene non senza difficoltà e fatica, ma fornire un servizio utile e concreto, che possa invertire la percezione di lontananza tra cittadini e pubblica amministrazione, riuscendo a far sentire concretamente la Regione “fra i consumatori”, ripaga degli sforzi prodotti».

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.