Scuola & Università

La scuola pubblica non può più attendere: venerdì assemblea nazionale

“La scuola pubblica non può più attendere”: con questa sollecitazione, che manifesta la propria determinazione nel perseguire la realizzazione di una scuola pubblica statale di qualità, un gruppo di persone sensibili alle tematiche della scuola promuove la terza edizione dell’Assemblea Nazionale che, anche quest’anno come il precedente, si terrà nella città di Palermo, venerdì 28 febbraio, alle ore 15.00 a Palazzo delle Aquile.

Obiettivo dell’iniziativa, presentata stamani da Caterina Altamore e Maria Provenzano, è di raccogliere e rilanciare al mondo politico-sociale e culturale, quali interlocutori privilegiati, le istanze di una scuola che non può attendere oltre. Vi è molta preoccupazione rispetto agli orientamenti di questi ultimi anni che hanno messo il sistema scolastico in condizioni di estrema difficoltà, derivanti in parte dai numerosi e continui tagli alle risorse (economiche e umane), in parte da una distrazione pedagogica sul piano della formazione del personale docente.

Caterina Altamore, coordinatrice del gruppo, ha dichiarato inoltre: “L’Assemblea sarà l’occasione per avviare la costituzione di una Rete Nazionale sul Diritto allo Studio che avrà tra i suoi obiettivi il compito di monitorare il rispetto degli impegni assunti dai responsabili delle Istituzioni e di promuovere, e sostenere, ogni iniziativa a favore dell’attuazione di una scuola pubblica statale di qualità”.

Durante l’Assemblea sarà ricordata l’on. Alessandra Siragusa, recentemente scomparsa, il cui impegno e la cui passione a favore della scuola sono noti a tutti. All’Assemblea, sono invitati a partecipare insegnanti, genitori e rappresentanti della società civile.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.