CronacaPrimo Piano

La Nato sbarca in Sicilia per l’operazione più grande mai fatta dalla fine della “guerra fredda”

È cominciata all’aeroporto di Trapani-Birgi l’operazione Nato “ Trident Juncture 2015”, sarà proprio Trapani la sede del 37° stormo dell’aeronautica militare. Si tratta della più grande esercitazione Nato dai tempi della “guerra fredda”, l’operazione era prevista per  il prossimo autunno ma è stata riprogrammata, come si legge in una nota perché, “ in Sardegna non sussistono le condizioni per operare con la serenità necessaria per attività di tale portata e complessità, che coinvolgerà tutte le aeronautiche dei paesi Nato”.

Lo spazio aereo interessato sarà quello di Italia, Portogallo, Spagna e il Mediterraneo centrale. Saranno circa 25mila i partecipanti all’operazione, annuncia lo U.S Army Europe, tale esercitazione servirà a “rispondere a una crisi prima ancora che cominci”.

La Spagna sarà al comando della componente terrestre e secondo le fonti, dovrebbe servire come base di prova per la nuova forza di intervento rapido della Nato, che è composta da 5mila soldati capaci di schierarsi nel giro di 48 ore per affrontare momenti di crisi.

Le polemiche non tardano a farsi sentire, infatti molti comitati di cittadini e associazioni stanno organizzando iniziative di protesta contro le esercitazioni, proteste che culmineranno in una manifestazione regionale che si terrà a Marsala (TP).

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.