Cronaca

La Missione Speranza e Carità di Palermo acquista furgone con il contributo di UniCredit

Biagio Conte e Roberto Cassata

La Missione Speranza e Carità di Palermo ha acquistato un furgone, grazie al contributo economico concesso da UniCredit.

Il furgone verrà utilizzato nell’ambito dell’iniziativa “Fattoria Solidale”, che ha consentito alla Missione Speranza e Carità, utilizzando un terreno agricolo ubicato in contrada Tagliavia e ricevuto in comodato, di avviare la produzione di diverse colture per far fronte ai fabbisogni alimentari degli ospiti delle comunità. Il furgone consentirà il trasporto alle tre comunità di Palermo delle colture al fine di essere lavorate, selezionate, pulite e cucinate per il consumo quotidiano.

“La solidarietà – ha sottolineato Biagio Conte della Missione Speranza e Carità –  necessita di una partecipazione concreta, per questo mi preme ringraziare Unicredit per la sensibilità dimostrata ancora una volta per venire incontro alle nostre necessità. Le esigenze delle tre comunità sono innumerevoli: il furgone ci consente di poter sviluppare ancora meglio l’iniziativa Fattoria Solidale, già avviata da quasi due anni. Il progetto “Carta Etica” è un esempio virtuoso di solidarietà attiva verso le reali problematiche del territorio“.

“Il nostro contributo economico – ha osservato Roberto Cassata, Responsabile Settore Pubblico e Sviluppo del Territorio Sicilia di UniCredit – è stato reso possibile grazie ai fondi raccolti attraverso UniCredit Carta E, la carta di credito del Gruppo UniCredit che, senza alcun costo aggiuntivo per il titolare, destina il 2 per mille di ogni spesa effettuata ad un fondo destinato ad iniziative e progetti di solidarietà.  Dal 2012 ad oggi in Sicilia, attraverso questo normale prodotto bancario, abbiamo assegnato oltre 700 mila euro a 67 onlus e associazioni che operano nell’isola. Ci fa piacere avere fornito un aiuto concreto ad una realtà che da diversi anni svolge nella città di Palermo un’attività meritoria e particolarmente apprezzata nel settore dell’inclusione sociale”.

La Missione Speranza e Carità nasce nel 1991 sotto i portici della Stazione Centrale di Palermo ad opera di Biagio Conte, Missionario laico. Oggi la Missione accoglie ed assiste circa 800 persone in tre comunità, dotate di cucina e mensa: due comunità sono destinate all’accoglienza maschile e una è destinata all’accoglienza delle donne singole o di mamme con bambini. La Missione accoglie barboni, vagabondi, giovani sbandati, alcolisti, ex detenuti, separati, prostitute, profughi, immigrati e tutti coloro che rimangono indietro e ai margini della nostra società.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.