Esteri

La Francia è pronta per il primo matrimonio gay

I preparativi di un matrimonio sono sempre stressanti per gli sposi. Ma, nel caso di Vincent e Bruno essere stati affaccendati con la scelta di abiti e menù è stato, piuttosto, un sollievo, visto il clamore sollevato dalle loro nozze: le prime fra due uomini celebrate in Francia.

Dopo il sì della Corte Costituzionale del 17 maggio, niente più ha potuto impedire ai due innamorati di convolare a giuste nozze, benedette dal 52% dei francesi.

Si sono conosciuti grazie a Internet e di certo non sapevano che 7 anni dopo si sarebbero sposati davanti a 600 persone con gli occhi di tutta la Francia puntati addosso. Bruno 30 anni , un funzionario francese molto riservato, quando ha conosciuto Vincent, 10 anni più grande di lui non immaginava neanche di essere omosessuale. E invece oggi mercoledì 29 maggio a Montpellier si celebrerà il primo matrimonio gay francese. I 2 diranno sì nella grande sala delle riunioni del municipio e avranno per testimoni le due sorelle di Bruno e per officiante il sindaco della bella cittadina nel sud della Francia, Hélène Mandrou, impegnata da tempo sul fronte delle nozze gay.

In prima fila saranno schierati i rappresentanti del governo: il ministro dei diritti delle donne, Najat Belkacem-Vallaud, e il ministro per la Famiglia, Dominique Bertinotti. Insieme a loro 300 invitati tra esponenti politici e associazioni, 200 tra familiari e amici della coppia, e 130 giornalisti accreditati.

“Il nostro matrimonio ha una grande eco mediatica e questo può essere imbarazzante”, ha dichiarato Bruno a l’avenir.net . “Ma noi cerchiamo sempre di non dimenticare lo scopo della nostra battaglia: che sia Monsieur o Madame, ciascuno deve potersi sposare nella propria città”.

La formula scelta per il rito sarà: “Vincent Autin, vuoi prendere per sposo Bruno Boilea?”, “E tu, Bruno Boileau, vuoi prendere per sposo Vincent Autin?”. “Vi dichiaro uniti in matrimonio”. Helene Mandrou ha invitato tutti ha rispettare l’importanza del momento e a non trasformare la cerimonia in uno spettacolo.

“Il nostro è un matrimonio d’amore – hanno detto i due futuri sposi– vogliamo mettere su famiglia e dunque chiederemo anche l’adozione”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti Potrebbe Interessare:

Close