Enogastronomia

La cucina di Valentina: Natale con i fagottini di robiola e salmone

Fagottini robiola e salmone, foto internet

Il Natale è una festività importantissima per noi italiani, un momento in cui le famiglie si riuniscono, passano tempo insieme scambiandosi regali e soprattutto cucinando.

Ogni regione ha le sue tradizioni culinarie, al sud solitamente ci si riunisce sia per il cenone della vigilia che per il pranzo di Natale, al nord si festeggia solo il pranzo e lo si fa con i cappelletti in brodo. Ma nonostante le tradizioni, che non dovrebbero essere mai dimenticate, è sempre piacevole per le giovani casalinghe rivoluzionare un po’ il menù e magari lasciare senza fiato la propria famiglia.

Per questo motivo è sempre bene lasciare libera la fantasia e inventare piatti gustosissimi e belli da vedere. Oggi voglio proporvi la mia ultima invenzione per la vigilia di Natale, quando solitamente in Puglia si cucina il pesce, i fagottini di robiola e salmone.

Per preparare questo gustosissimo primo avrete bisogno di: 30 gr di burro, 1 bicchiere di latte,50 gr di parmigiano, 500 gr di porri, 100 gr di robiola, 100 gr di salmone, 2 tuorli, sale, pepe, noce moscata. Mentre per le crespelle ci serviranno: 40 gr di burro, 250 gr di farina, ½ litro di latte, 3 uova e il sale.

Cominciamo la preparazione dalle crespelle: in una ciotola mettiamo la farina, un pizzico di sale e il latte. Lavoriamo il composto fino a che sarà liscio e senza grumi, nel frattempo in una ciotola montiamo le uova e aggiungiamole al composto;  unire il burro sciolto e mescolare bene. Quando la pastella sarà uniforme lasciamola riposare in frigo per mezz’ora. A questo punto scaldiamo una noce di burro in una padella e quando sarà caldo versiamo un mestolo di pastella, ruotiamo per far si che raggiunga anche i bordi e lasciamo cuocere per un minuto. Appena sarà dorata, giriamola dall’altra parte. Con queste dosi faremo circa 15 crespelle.

A questo punto occupiamoci del ripieno. Prendiamo le foglie dei porri, tagliamole in striscioline di 2 cm, facciamole scottare in una padella con un po’ di acqua e scoliamoli, ci serviranno per legare i fagottini. Tagliamo a rondelle sottili il porro e poniamolo in una pentola con una noce di burro, facciamo appassire a fuoco basso, aggiungiamo il sale, il latte e facciamo cuocere con un coperchio per 15 minuti. Mettiamo il composto in una ciotola e uniamo la robiola, il parmigiano, la noce moscata, il pepe, i tuorli e mescoliamo bene. Nel frattempo tagliamo il salmone a striscioline sottili.

Infine, poniamo al centro di ogni crespella un cucchiaio di composto e qualche strisciolina di salmone, richiudiamo la crespella formando un fagottino quadrato e leghiamolo con due foglie di porro, come se fosse un pacchetto.

Quando avrete chiuso tutte le crespelle, adagiatele in una teglia imburrata, versateci sopra un po’ di parmigiano e qualche fiocco di burro, infornate a 200° per 10 minuti. Quando i fagottini saranno vanno serviti ben caldi, con un po’ di erba cipollina come decorazione.

Un piatto semplice, nuovo e davvero buono. E ovviamente dopo le feste, dieta!

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.