Spazio Libero

Kate Middleton, Maometto, Belen Rodriguez, Gesù Cristo. Liberté…

Foto Internet

Le tette di Kate Middleton non vanno fotografate.

Guai a fare satira sul profeta Maometto.

Il culo di Belen Rodriguez non si tocca (ma si può vedere dappertutto). Non è una principessa ma un ex naufraga televisiva di cui abbiamo il diritto e il dovere di sapere ogni cosa: quando e come si alza la mattina, di che colore sono le mutandine, con chi litiga e con chi fa pace, se va a letto la notte e soprattutto su quale.

Con la figura e il nome di Gesù Cristo puoi fare ciò che vuoi (tanto i cristiani non s’incazzano, non lanciano razzi, non ammazzano gli ambasciatori, non impiccano gli omosessuali sulle gru, non bastonano una donna se decide di non indossare il burqa perché fa caldo…).

Liberté, fraternité, egalité.

Nunc et semper.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Un Commento

  1. Non mi trovo d’accordo con te, Machiavelli: fotografare una donna, che prende il sole, insieme al marito è violazione della privacy e come tale va difesa, anche in modo coatto.
    Se fosse tua moglie ad essere fotografata in casa, mentre esce dalla doccia, cambieresti sicuramente posizione.
    La Belen è la prima ad aver tratto vantaggio dalle foto che la ritraggono senza veli, considerato che è stato il suo ex compagno
    ( e non credo che lei non sapesse) a chiamare i fotografi.
    Sicuramente, un filmato “contro Maometto” non giustifica le uccisioni e le proteste violente ma ricordiamo che oggi, gli estremisti islamici, fanno quello che i cristiani attuavano, magari, qualche secolo fa.
    Quindi non indigniamoci tanto, se loro sono quello che noi
    eravamo.

    La libertà non consiste nello spiattellare le tette di qualsiasi persona su una rivista scandalistica; la libertà è un valore importante, insieme a quello del rispetto della vita in ogni sua forma.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.