Cinema-Teatro-Musica

Jazz, Gianluca Petrella e Giovanni Guidi al Teatro Jolly

L’estrosità dell’uno, la purezza tecnica dell’altro: quella tra Gianluca Petrella e Giovanni Guidi è da qualche anno ormai un’alchimia perfetta, un modo di vivere e far vivere la musica jazz facendone emergere tutte le sfumature e i colori. I due musicisti, ancora giovani ma ormai affermati nel panorama delle note, saranno di scena al Teatro Jolly di Palermo martedì 3 dicembre.

Quella di Petrella è una passione che comincia fra le mura di casa: la famiglia di musicisti gli permette infatti di passare agevolmente fra un pianoforte verticale e un contrabbasso, quindi gli anni del conservatorio che gli consentono di affinare il talento e le capacità artistiche che escono fuori dal suo trombone. Classe 1975, oggi Petrella è uno dei nomi più richiesti dell’universo jazzistico e vanta collaborazioni con Steve Swallow, Steve Coleman ed  Enrico Rava, oltre a prestigiosi riconoscimenti che lo vedono passare per i festival di Toronto, Montreal, San Francisco, Londra e Berlino.

Se per il barese Gianluca Petrella la musica è gioco e fantasia, per Giovanni Guidi è soprattutto ricerca introspettiva, lirismo e riflessione: è un suono sempre chiaro e puro, infatti, quello che esce dal pianoforte del 28enne musicista di Foligno, una innata capacità narrativa che consente alla sua musica di vivere perfettamente in bilico fra astrazione e semplicità. Anche per lui importanti collaborazioni con il Rava Quintet, con il contrabbassista Thomas Morgan e con il batterista Joao Lobo.

Caratteri e anime diverse, quindi, per i due talenti: la musica che esce fuori dal loro incontro è sempre in evoluzione, capace di creare continuamente e soprattutto di emozionare.

A seguire, spazio ad un altro giovane: il trentenne pianista siracusano Raffaele Genovese darà libero sfogo alle sue composizioni, segnate da intuizioni e decisa espressività. Dopo lo studio con maestri come Paolo Vergari e Salvatore Bonafede, sono seguite le collaborazioni con Fabrizio Bosso, Enzo Augello e Francesco Cataldo.

Ad accompagnare Genovese ci saranno Carmelo Venuto (contrabbasso) ed Emanuele Primavera (batteria).

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.