Economia & LavoroPrimo Piano

Italia digitale: Francesco Caio presente a Omat Roma 2013

Identità, fatturazione e anagrafe sono i tre punti dai quali deve ripartire il digitale italiano. Non sono tre idee isolate, ma parte di un percorso verso la modernizzazione degli assi portanti dell’amministrazione pubblica. Si parte dall’identità digitale, perché uno dei grandi temi che emerge è quello dell’interoperabilità fra sistemi, vale a dire la transizione da una pubblica amministrazione dove ogni ente e ogni applicazione digitale rappresentano un sistema a sè, a un’amministrazione che si mostra al cittadino in maniera organica”. Queste le parole di Francesco Caio in una recente intervista rilasciata a Wired.

L’uomo incaricato dal Presidente Enrico Letta di guidare il processo di digitalizzazione del Paese e di garantire l’operatività all’Agenzia per l’Italia Digitale sarà presente a OMAT, il principale evento italiano dedicato alla gestione delle informazioni digitali e dei processi aziendali, nell’ambito della sessione plenaria di apertura, intitolata “Italia Digitale: più efficienza, meno sprechi e più opportunità per tutti”. L’appuntamento è per la mattinata di mercoledì 13 novembre.

Una preziosa occasione per discutere della Pubblica Amministrazione che sarà, e della rivoluzione che le tecnologie digitali si apprestano a mettere in campo nel rapporto con i cittadini e le imprese.

Francesco Caio terrà un intervento istituzionale di scenario, nel quale illustrerà le nuove opportunità rese disponibili da un’amministrazione più leggera, rapida ed efficiente. Successivamente, prenderà parte a un dibattito al quale parteciperà anche l’onorevole Paolo Coppola.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.