CulturaPrimo Piano

“Io sono persona”, al via a Palermo convegno internazionale sulla migrazione

Prende il via domani, venerdì 13 marzo, il convegno internazionale “Io sono persona, dalla migrazione come sofferenza, alla mobilità come diritto”, in programma fino a domenica 15 marzo presso la sala De Seta, ai Cantieri culturali della Zisa.

Dalle 15 alle 19, la prima giornata del convegno è dedicata al tema delle politiche migratorie, coesione sociale e partecipazione democratica al tempo della crisi.

Dopo il saluto e l’introduzione di  Adham Darawsha, Presidente della Consulta delle Culture, coordinati e moderati dal giornalista Francesco Viviano, sono previsti, tra gli altri, gli interventi del sindaco Leoluca Orlando, del Prefetto di Palermo, Francesca Cannizzo, del Capo del Dipartimento immigrazione del Ministero dell’interno, Mario Morcone,  del delegato presidente Amnesty International, Giovanni Rufini, del comico, attore e scrittore, Giobbe Covatta ed ancora di Jean Leonard Touadì, politico, docente, scrittore e giornalista, di Carlotta Sami, portavoce Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati rappresentanza per il Sud Europa, di Giovanni Maria Bellu, giornalista e scrittore e dei docenti dell’Università di Palermo, Vincenzo Militello e Fulvio Vassallo Paleologo.

Dopo la conclusione dei lavori da parte del sindaco di Palermo, andrà in scena “La Porta della Vita”, rappresentazione teatrale a cura di Maria Elena Vittorietti.

La seconda giornata del convegno, in programma sabato 14 marzo (9.30-13.30), sarà dedicata al tema “Diritti di cittadinanza e percorsi di cittadinanza. Oltre il permesso di soggiorno”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.