CronacaPrimo Piano

Intossicati dal tonno rosso: 50 palermitani in ospedale

Tra sabato e domenica circa 50 palermitani hanno letteralmente invaso gli ospedali del capoluogo siciliano a causa di un’intossicazione da tonno rosso. Nello specifico si tratta delle cosiddetta “tonnina”, una specie molto delicata e che in questo periodo può essere acquistata soltanto da alcuni  pescherecci autorizzati. Alcuni pazienti sono stati curati negli ospedali di Palermo al Cervello, altri al Buccheri La Ferla, qualcuno anche al Civico.

I sintomi erano gli stessi per tutti: problemi respiratori, senso di nausea, vomito e diarrea. Alcuni palermitani avevano comprato il pesce da un ambulante di Villabate, altri al mercato di Ballarò, altri ancora al Capo.

Il pesce conservato male può produrre le larve di anisakis che possono provocare una reazione allergica ai prodotti chimici liberati dalle larve nei pesci ospiti. La Capitaneria di Porto si è già attivata per controllare le varie pescherie in cui è stato acquistato il tonno.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.