Primo PianoSindacato

INTESASANPAOLO. La FABI denuncia in Sicilia insostenibili pressioni commerciali e atteggiamenti aziendali ostili e minatori contro i lavoratori 

Le nostre rr.ss.aa. sono fortemente preoccupate  per lo stato di salute psicofisica dei lavoratori

 

“Le  rappresentanze sindacali aziendali  del sindacato dei bancari della FABI di IntesaSanpaolo operanti sul territorio siciliano,  hanno intrapreso un’azione di contrasto esplicita e determinata,  contro le sempre crescenti pressioni commerciali e contro una recrudescenza di metodi e atteggiamenti aziendali giudicati ostili e minatori nei confronti dei lavoratori”.

Questo è quanto si legge in una nota diramata dall’Organo di Coordinamento della FABI in Sicilia di IntesaSanpaolo,   a seguito di un incontro tenutosi stamani a Siracusa.

“Tali intollerabili pressioni  – dichiara la FABI IntesaSanpaolo Sicilia  – vanno ad appesantire ulteriormente il lavoro della rete commerciale già depauperata da serio deficit di organico.

Le nostre rr.ss.aa. sono fortemente preoccupate  per lo stato di salute psicofisica dei lavoratori”.

“ Restiamo vigili  –  concludono  i Coordinatori regionali  FABI IntesaSanpaolo per la Sicilia,  Magnano, Salami, Scelta e Tosto- “sulle problematiche denunciate dalle nostre rappresentanze dei lavoraori, auspicando un sensibile ridimensionamento delle pressioni commerciali ed un incremento degli organici”.

Tags
Moltra altro

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.