Primo Piano

InterculturalFest 2014, grande partecipazione per la festa dell’accoglienza a Tonnarella

Eccezionale successo di pubblico a Tonnarella di Furnari per le due serate della prima edizione della festa dell’Integrazione delle varie culture organizzata nell’ambito dell’InterculturalFest 2014, l’iniziativa dell’Anolf Messina che coinvolge tutto il territorio provinciale.

Le serate sono state organizzate dall’Anolf Messina e dal Comune di Furnari con il supporto della sede locale della Cisl e dell’Associazione di volontariato ASVO.

Nel bellissimo scenario del lungomare Salvatore Quasimodo, con vista sul Santuario del Tindari e sulle Isole Eolie, tantissime persone tra italiani e stranieri hanno potuto gustare i piatti delle tradizioni gastronomiche della Romania, del Marocco, dello Sri Lanka, della Tunisia, della Cina, del Perù, delle Filippine, della Bielorussia, dell’Ucraina. Tra gli stand anche uno con prodotti tipici siciliani, con vino locale e specialità nostrane.

“Una bellissima esperienza d’integrazione tra italiani e cittadini stranieri che vivono e lavorano nel nostro territorio e che hanno avuto la possibilità di incontrarsi in modo assolutamente informale abbattendo ogni barriera”, afferma il presidente dell’Anolf, Carlo Mastroeni.

A confronto le diverse tradizioni culturali, con alcune delegazioni nel loro costume tradizionale, l’esaltazione dei valori dell’amicizia e della convivenza civile nel rispetto reciproco. Tanti anche i giovani figli degli immigrati, ma ormai italiani a tutti gli effetti.

Compiacimento è stato espresso anche dal Sindaco di Furnari Mario Foti che ha presenziato insieme ad alcuni componenti della Giunta.

Soddisfazione anche da parte dell’ANOLF Messina che ha curato l’organizzazione delle serate con la presenza di tutto il suo staff internazionale e di numerosi volontari.

“Siamo felici e pronti a ripetere l’esperienza – conclude Carlo Mastroeni – anzi a renderla un appuntamento fisso visto il successo e la disponibilità sia della Amministrazione Comunale che della cittadinanza di Furnari e dei centri viciniori per la loro capacità di accoglienza”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.