Economia & LavoroPrimo Piano

Inps, metà dei pensionati vive con meno di mille euro al mese

Inps

Sono cifre preoccupanti quelle stilate dall’Inps nel suo bilancio sociale: circa un pensionato su due in Italia percepisce una pensione inferiore ai mille euro. Si tratta di un dato che interessa oltre 7 milioni di anziani nel nostro Paese, una cifra non di poco conto e che deve far riflettere sullo stato del sistema pensionistico nazionale.

Di questo 50%, circa un quinto vive con un reddito inferiore a 500 euro, il 24% tra i 1.000 e i 1.500 euro e solo il 3% gode di un assegno superiore ai 3.000 euro.
L’analisi mette in luce anche le differenze tra Nord e Sud, con una media di reddito pensionistico di 1.238 euro per il Settentrione e di 920 nel Mezzogiorno, e tra uomini e donne, con i primi che percepiscono in media 1.366 euro, mentre le seconde ricevono mediamente circa 930 euro.

Spostando il punto d’osservazione dal reddito complessivo alla singola pensione, questa si aggira in media sui 780 euro con evidente differenza tra quelle previdenziali e quelle assistenziali, rispettivamente attestate a 870 e 406 euro.

Un’ulteriore differenza si riscontra all’interno del sistema pensionistico previdenziale. Più alti gli importi medi per quelle di anzianità (1.514 euro) e quelle relative ai prepensionamenti (1.469 euro), mentre si attesta sui 604 euro la pensione di vecchiaia.

L’Inps inoltre sottolinea il calo del potere d’acquisto delle famiglie pari a -3,8% nel periodo 2008-2011 e rispetto al 2007 il calo è stato dell’ordine del 5,2%.
Un dato curioso emerso dall’analisi riguarda il mestiere della colf che sta tornando ad interessare le donne italiane. I dati mostrano nell’ultimo triennio un aumento del 20% di collaboratrici domestiche di nazionalità italiana.

 

Marco Cirincione

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.